Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

Crisi quotidiano La Provincia, Giancola: “Segnale preoccupante”

La consigliera regionale pontina: "È l'ennesimo esempio di un'imprenditoria che sfugge alle proprie responsabilità e il segnale d'allarme preoccupante di una crisi irreversibile dell'editoria"

“Quanto accaduto ai lavoratori del quotidiano La Provincia è l’ennesimo esempio di un’imprenditoria che sfugge alle proprie responsabilità nei confronti dei lavoratori e della collettività. Ed è anche il segnale d’allarme preoccupante di una crisi irreversibile dell’editoria che mette a rischio il pluralismo dell’informazione, doveroso in una provincia vasta e complessa come la nostra”.

Con queste parole, la consigliera regionale del gruppo Per il Lazio Rosa Giancola commenta i tre giorni di sciopero proclamati dai lavoratori del quotidiano La Provincia a fronte dell’incertezza in cui l’azienda li costringe ormai da diversi mesi, dopo aver ripetutamente annunciato la chiusura della redazione di Latina.

“Ancora una volta – aggiunge la consigliera - si chiedono sacrifici ai lavoratori, disposti a lavorare con lo stipendio ridotto o addirittura costretti dalle circostanze a lavorare senza stipendio, senza offrire in cambio la minima garanzia sul loro futuro. Ancora una volta la crisi offre a qualche imprenditore l’occasione di sfuggire ai propri doveri. Come se il diritto societario diventasse progressivamente più importante di quello umano. Le istituzioni hanno il dovere di richiamare le imprese alle proprie responsabilità sociali, che vanno ben oltre sussidi e contributi”.

“Ci auguriamo che nel prossimo incontro convocato in Regione a novembre – conclude Rosa Giancola – la proprietà si presenti con idee chiare e piani di rilancio concreti, che puntino a salvaguardare il futuro occupazionale di decine di persone e scongiurare indecorose disparità di trattamento tra i lavoratori. Intanto, occorre che le istituzioni tutte si schierino con forza dalla parte del lavoro e dell’occupazione vigilando sull’operato di un’impresa che, a quanto si apprende, ha finora dimostrato uno scarso rispetto anche dei tavoli ufficiali e delle parti sociali. Compito delle istituzioni è difendere il lavoro e la grande parte di imprese sane che ancora resistono e conservano un’etica”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi quotidiano La Provincia, Giancola: “Segnale preoccupante”

LatinaToday è in caricamento