Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca

"Ragazzi fuori”, programma educativo e di reinserimento dei detenuti

Protocollo d'intesa tra la Regione Lazio e il Ministero della Giustizia per il reinserimento socio-lavorativo dei minori e dei giovani adulti che si sono resi colpevoli di reati

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

Via libera dalla giunta Polverini allo schema di protocollo d’intesa che sarà siglato tra la Regione Lazio e il Ministero della Giustizia-Dipartimento Giustizia minorile- Centro per la giustizia minorile per il Lazio per l’attuazione del progetto “Ragazzi fuori”.

Un programma finalizzato all’accompagnamento educativo e a sostenere l’inserimento in attività di formazione-lavoro per i minori e i giovani adulti autori di reato, in carico ai servizi minorili della Giustizia del Lazio.

“Questo accordo è un’ulteriore conferma dell’attenzione dell’amministrazione regionale per i detenuti, in particolare per i minori – spiega l’assessore alla Sicurezza, Giuseppe Cangemi -. Con la collaborazione del Dipartimento della Giustizia minorile attueremo questo progetto attraverso cui vogliamo ridurre il rischio di recidiva, favorire il reinserimento socio-lavorativo dei minori, con interventi di carattere educativo”.

Lo schema di protocollo prevede la presa in carico di 10-15 ragazzi, italiani e stranieri, maschi e femmine, di età compresa tra i 14 e i 21 anni sottoposti a procedimento penale. Verranno inoltre corrisposte 10 borse lavoro di durata trimestrale per giovani tra i 17 e 21 anni, pari a 350 euro per ciascun mese.

“Puntiamo molto sull’esperienza delle borse lavoro – sottolinea Cangemi – che rappresentano uno strumento importante per promuovere tra i giovani detenuti l’autonomia, la cultura dell’accessibilità al lavoro, favorire attraverso l’inserimento nel mondo del lavoro la riabilitazione sociale della persona”.

La Regione Lazio provvederà al sostegno economico del progetto, mentre il Centro per la Giustizia minorile individuerà i giovani partecipanti e coordinerà l’iniziativa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ragazzi fuori”, programma educativo e di reinserimento dei detenuti

LatinaToday è in caricamento