Cronaca Cisterna di Latina

Rapina a Cisterna, padrone di casa preso a calci e pugni: arrestati

Avevano fatto irruzione in casa di un operaio agricolo e dopo averlo minacciato, malmenato e trascinato fuori dall'appartamento gli hanno rubato il portafogli con 2mila euro

Ci sono volute delle ore per rintracciarli, ma alla fine i carabinieri del comando stazione di Cisterna li hanno arrestati con l’accusa di rapina aggravata in concorso. Questa mattina le manette sono scattate ai polsi di quattro cittadini indiani.

L’episodio era accaduto ieri sera intorno alle 21. I quattro malviventi erano entrati nell’abitazione di un loro connazionale, un operaio agricolo stagionale con l’intento di rapinarlo. Ma non si sono accontenti di questo. Non soddisfatti del colpo che stavano per mettere a segno hanno anche malmenato il proprietario di casa.

Una volta introdottosi all’interno dell’appartamento, infatti, hanno minacciato la vittima e dopo averla colpita ripetutamente con calci e pugni l’hanno trascinato fuori dall’abitazione. Solo a quel punto hanno completato il lavoro rubando il portafoglio dell’uomo ormai esausto contenente la somma di circa 2mila euro.

Messo a segno il colpo si sono dati alla fuga. Tempestivamente sul posto si sono recati gli operatori sanitari del 118 che hanno trasportato il padrone di casa all’ospedale di Velletri. Sottoposto alle cure gli è stato riscontrato un trauma contusivo all’addome giudicato guaribile in 5 giorni.

Dopo ore e ore di ricerche, intornoa alle 5.30 i 4 malviventi sono stati arrestati per rapina aggravata in concorso e trasferiti presso la casa circondariale di Latina.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina a Cisterna, padrone di casa preso a calci e pugni: arrestati

LatinaToday è in caricamento