Cronaca Piccarello / Strada Statale 156 dei Monti Lepini

Tenta la rapina e scappa, drogato e ubriaco esce fuori strada: arrestato

Un 26enne arrestato a Latina per sei reati: dopo aver tentato di rapinare un cittadino straniero colpendolo al volto ha guidato sotto l'effetto di alcol e droghe per poi aggredire i carabinieri

Nottata movimentata per i carabinieri di Latina e amara per un giovane di 26 anni arrestato e accusato di ben sei reati: tentata rapina, violenza o minaccia a pubblico ufficiale, resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali, guida in stato di ebrezza alcolica e guida sotto l’influenza di stupefacenti.

Il ragazzo, all’esterno della discoteca “24mila baci” e della sala “Bingo”, ha tentato di rapinare uno dei parcheggiatori dei due locali, un cittadino di nazionalità algerina, colpendolo anche con un pugno al volto; ma l’inaspettata reazione della vittima ha fatto saltare i suoi piani e cominciare i suoi guai.

Abbandonata l’idea di mettere a segno il colpo, il malvivente si è dato a precipitosa fuga a bordo di un’auto, ma poco dopo è stato intercettato sulla Monti Lepini dai carabinieri che nel frattempo erano stati messi in allerta. Il 26enne, infatti, mentre tentava di scappare e a causa del manto stradale viscido, ha perso il controllo della vettura finendo fuori strada e riportando lievi lesioni.

Raggiunto dai carabinieri, in evidente stato di alterazione dovuta all’assunzione di alcol e sostanze stupefacenti li ha aggrediti colpendoli con calci e pugni ferendo uno di loro.

Durante i successivi accertamenti gli uomini in divisa hanno anche appurato che l’auto sulla quale viaggiava il ragazzo, poi sottoposta a sequestro, era stata rubata a Priverno. Il 26enne è stato così arrestato mentre la vittima della rapina è stata visitata dal personale dell’ospedale pontino: ha riportato delle contusioni al volto ed è stato giudicato guaribile in 10 giorni

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta la rapina e scappa, drogato e ubriaco esce fuori strada: arrestato

LatinaToday è in caricamento