Cronaca Sezze

Pestaggio durante la rapina a Sezze, arrestato il secondo ladro

Dopo il colpo e l'aggressione ai danni di un uomo del posto il giovane era riuscito a far perdere le sue tracce mentre il complice era finito in manette. Rintracciato, ora è in carcere

Qualche giorno fa era riuscito a scampare alle manette dopo aver aggredito e derubato un uomo in pieno centro a Sezze. Aveva messo a segno il colpo insieme ad un connazionale che durante la fuga era stato acciuffato dalle forze dell'ordine.

Ma l’attività dei carabinieri che, nel frattempo hanno continuato ad investigare su di lui, nella serata di ieri ha portato all’arresto del secondo complice della rapina, un giovane di nazionalità romena.

I fatti risalgono al 23 febbraio quando per un 57enne del posto quella che sembrava una normale serata si è trasformata invece in un incubo.

In via Fanfara è stato aggredito e pestato da due giovani con il solo intento di derubarlo. Il bottino al termine del colpo era stato di un telefonino e del portafoglio della vittima.

All’arrivo dei carabinieri il più giovane dei due, un 20enne romeno, non era riuscito a farla franca, finendo subito in manette, mentre il connazionale di 26 anni era svanito nel nulla.

Ma i militari sono rimasti comunque sulle sue tracce e, in seguito ad una specifica attività investigativa lo hanno identificato, rintracciato e arrestato. Ora è stato trasferito presso la casa circondariale di via Aspromonte.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pestaggio durante la rapina a Sezze, arrestato il secondo ladro

LatinaToday è in caricamento