Rapina nella zona delle autolinee: un uomo colpito con un pugno e derubato del cellulare

E’ accaduto questa mattina: l'uomo avvicinato dai due rapinatori che lo hanno aggredito riuscendo poi a portargli via il telefonino. Sull’episodio, non il primo del genere in zona, indagano i carabinieri

Rapina nella mattinata di oggi, lunedì 15 gennaio, nei pressi delle autolinee. Non è il primo caso che si verifica nella zona spesso teatro di episodi di delinquenza e aggressioni.

Due le persone che sarebbero entrate in azione questa mattina intorno alle 10.30. Vittima un uomo che, secondo una prima ricostruzione sarebbe stato avvicinato dai due rapinatori mentre camminava in strada; uno avrebbe tentato di distrarlo, mentre l'altro avrebbe cercato di sfilargli il cellulare. La vittima, che probabilmente ha cercato di reagire, è stata poi colpita con un pugno prima che i due potessero scappare con via il telefonino. 

Scattato l’allarme sul posto sono intervenuti i carabinieri; sono ora in corso le indagini per risalire all’identità dei due responsabili del colpo andato a segno. 

Solo 10 giorni fa un’episodio simile si era verificato sempre nella zona delle autolinee, con un giovane avvicinato da tre ragazzi che dopo averlo aggredito lo hanno rapinato del cellulare e di 30 aero contanti. Uno di loro era poi stato subito arrestato dalla polizia, mentre i complici erano riusciti a fuggire. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 236 nuovi casi in provincia e altre quattro vittime del covid da Latina e Fondi

  • Coronavirus Latina: ancora 260 nuovi casi in provincia. Un altro decesso

  • Coronavirus Latina: la curva non scende, 244 nuovi casi in provincia. Altri 3 decessi

  • Coronavirus, la curva continua a salire: altri 236 casi, ancora sette morti in 24 ore

  • Coronavirus Latina: si impenna ancora la curva, 274 i nuovi casi. Altri 6 decessi

  • Coronavirus, racconto dal reparto dei pazienti gravi: "Covid contagiosissimo e pericoloso. L'età si abbassa"

Torna su
LatinaToday è in caricamento