Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Prossedi

Rapina in banca a Prossedi, dopo il minore arrestato un 45enne

Le manette erano già scattate per un giovane accusato del colpo all'istituto di credito Carige nel comune pontino, arrestato anche il secondo complice, il terzo è ancora latinante

È ritenuto uno dei responsabili della rapina alla banca Carige messa a segno lo scorso anno a Prossedi da tre malviventi.

L’uomo di 45 anni, originario di Ceccano, è finito in manette nella cittadina in provincia di Frosinone mentre tentava la fuga a bordo di un motorino che poi è risultato essere rubato.

Per lo stesso colpo, ad inizio mese e sempre a Ceccano, era stato arrestato un minorenne poi condotto presso il carcere minorile di Roma.

Il 45enne era soggetto dall’8 marzo scorso ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del tribunale di Latina.

Secondo alcune indiscrezioni, l’uomo era anche sospettato di pianificare rapine nella zona dove viveva, insieme ad altri due complici, per sostenere la propria latitanza.

L’arresto è avvenuto per mano dei carabinieri del comando stazione di Ceccano; per ora rimane latitante il terzo componente della banda, ricercato attualmente anche dai militari dell'Arma di Prossedi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina in banca a Prossedi, dopo il minore arrestato un 45enne

LatinaToday è in caricamento