rotate-mobile
Cronaca Centro / Corso Giacomo Matteotti

Rapina alla Banca Etruria, arrestato il secondo responsabile

Un mese era finito in manette anche un 35enne, che avrebbe fatto da palo fuori la filiale di corso Matteotti. Il colpo aveva fruttato circa 4mila euro

Una seconda ordinanza di custodia cautelare è stata eseguita ieri dagli agenti della squadra mobile di Latina per il colpo ai danni della banca Etruria avvenuto lo scorso 22 giugno in corso Matteotti a Latina.

Lo scorso mese la polizia era riuscita ad individuare uno dei presunti responsabili, C.D.L., il 35enne che avrebbe fatto da palo all’esterno dell’istituto di credito permettendo al complice di agire.

In seguito ad altri accertamenti, gli inquirenti sono riusciti ad identificare anche il ragazzo che si è introdotto nei locali della banca, facendosi consegnare i soldi, circa 4mila euro, sotto la minaccia di una pistola.

Si tratterebbe di A.D.B, 26 anni, di Latina, incensurato, per questo posto agli arresti domiciliari.

Il giovane sarebbe stato riconosciuto dai dipendenti della banca. I rapinatori erano fuggiti poi a bordo di un’auto, fondamentali erano state le immagine delle telecamere. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina alla Banca Etruria, arrestato il secondo responsabile

LatinaToday è in caricamento