Cronaca

In trasferta per la rapina al Monte dei Paschi, in tre arrestati in Toscana

In manette due apriliani e un uomo di Anzio; ieri mattina il colpo nella filiale della banca di Novoli. Intercettati al casello autostradale di Firenze Nord dai carabinieri che li hanno arrestati. Uno era nascosto nel bagagliaio

Due apriliani ed un uomo di Anzio sono stati arrestati ieri in Toscana perché considerati i responsabili di una rapina messa a segno nella mattinata nella filiale della Monte dei Paschi di viale Guidoni a Novoli.

A finire in manette un 47enne, un uomo di 52 anni e la compagna di 42 anni intercettati dai carabinieri al casello autostradale di Firenze Nord poco dopo il colpo messo a segno intorno alle 11.30.
I due uomini, travisati con parrucche e foulard, dopo essersi introdotti nell’istituto di credito, senza usare armi ma servendosi solo della loro aggressività, hanno minacciando un dipendente arraffando poi un esiguo bottino che si aggira intorno ai 600 euro prima di scappare con un’auto rubata poco prima e poi abbandonata per proseguire la fuga su una seconda vettura a bordo della quale li aspettava la donna.

Ed è qui che il loro piano ha iniziato a non funzionare. Al casello, infatti, l’auto dei rapinatori si è trovata al fianco dei carabinieri di Figline: a bordo una coppia che, con i suoi atteggiamenti sospetti e allontanandosi in un’altra corsia, ha attirato l’attenzione dei militari che hanno fermato e perquisito la vettura.

Qui la sorpresa per i carabinieri che, oltre a trovare le parrucche e quant’altro usato per la rapina, nel bagagliaio hanno scovato il terzo complice che si era nascosto: mentre l’allerta lanciata dai militari segnalava la fuga di due uomini, la coppia a bordo dell’auto avrebbe, secondo il loro piano, dovuto depistare le ricerche. "Silenzio, seguo mia moglie per vedere se mi tradisce”: così ha poi provato a scusarsi l’uomo nascosto non riuscendo a convincere le forze dell’ordine.

I tre sono stati arrestati per per rapina, furto, falsificazione di documenti ed evasione dagli arresti domiciliari - l’uomo di Anzio infatti era ristretto ai domiciliari e doveva in quel momento trovarsi nella sua abitazione -.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In trasferta per la rapina al Monte dei Paschi, in tre arrestati in Toscana

LatinaToday è in caricamento