Cronaca Via San Magno

Rapina alla Banca Popolare a Fondi, tre colpi in otto mesi

Due malviventi in azione questa mattina intorno a mezzogiorno. Armati si sono fatti aprire anche la cassaforte a tempo prima di fuggire con un bottino in via di quantificazione. Ritrovata l'auto usata per il colpo

Di nuovo una rapina alla Banca Popolare di Fondi di via San Magno a Fondi. Il colpo, il terzo in pochi mesi - uno era stato messo a segno a novembre l’altro a febbraio - intorno alle 12 di questa mattina quando all’interno non erano presenti clienti.

Secondo le prime informazioni a disposizione della polizia a lavoro in queste ore per cercare di risalire ai banditi, ad agire sono stati due uomini entrambi armati di un coltellino.

Stando ad una prima ricostruzione un uomo, a volto scoperto, si è fatto aprire per poi permettere anche al suo complice, con il volto travisato da un passamontagna, di entrare all’interno della banca.

Una volta dentro hanno intimato ai dipendenti di consegnare il denaro contenuto nelle casse; non contenti, sotto la minaccia delle armi, si sono fatti aprire anche la cassaforte a tempo e, dopo aver atteso i minuti necessari per l’apertura, hanno preso quanto contenuto e sono fuggiti via a bordo di una Fiat Uno di colore verde rintracciata poco dopo dagli agenti in via Fosso di Lenola, auto rubata questa mattina a Monte San Biagio.

I poliziotti, arrivati nell’immediato dopo la rapina, hanno raccolto le prime testimonianze ed effettuati i rilievi insieme ai colleghi della scientifica e ora sono al vaglio i filmati delle telecamere di videosorveglianza dello stesso istituto di credito alla ricerca di qualche elemento utile per risalire ai due banditi e alle direttrici di fuga.

Malviventi che hanno tradito un accento napoletano; il bottino è ancora in fase di quantificazione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina alla Banca Popolare a Fondi, tre colpi in otto mesi

LatinaToday è in caricamento