Cronaca Prossedi

Rapina in banca a Prossedi, le manette scattano per un minorenne

Il colpo era stato messo a segno l'anno scorso in un istituto di credito del comune pontino. Arrestato un giovanissimo originario di Ceccano trasferito all'istituto penale minorile di Roma

È finito in manette questa mattina uno dei responsabili di una rapina in banca messa a segno lo scorso anno presso un istituto di credito di Prossedi.

Si tratta di un ragazzo minorenne originario di Ceccano in provincia di Frosinone. L’arresto è avvenuto questa mattina.

Il blitz è stato compiuto dai militari del comando stazione carabinieri di Prossedi, in collaborazione con i colleghi dell’Arma di Ceccano, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del tribunale dei minorenni di Roma.

Il provvedimento è arrivato a conclusione di un’attenta e meticolosa attività investigativa da parte delle forze dell’ordine che sono riuscite ad identificare il minore; risultati dell’indagini condivisi poi anche dal Gip che ha emesso l’ordinanza.

L'operazione questa mattina intorno alle 8.30 a Ceccano; dopo le formalità di rito il giovanissimo A. I. è stato trasferito presso l’istituto penale minorile di Roma.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina in banca a Prossedi, le manette scattano per un minorenne

LatinaToday è in caricamento