Armato di coltello rapina un giovane: 43enne fermato dai carabinieri

Vittima un ragazzo di 19 anni derubato del portafogli e di una chitarra; l’uomo rintracciato dai carabinieri

Un uomo è stato fermato ieri, giovedì 5 marzo, dai carabinieri a Latina perché considerato responsabile di una rapina ai danni di un giovane di 19 anni. Si tratta di un 43enne di origini tunisine, in Italia senza fissa dimora, nei confronti del quale i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile e della Stazione di Latina, che si sono messi sulle sue tracce dopo la denuncia presentata dalla vittima, hanno dato esecuzione al fermo di indiziato del delitto. 

Secondo quanto raccontato dal 19enne ai militari il 43enne, di cui era riuscito a fornire solo una generica descrizione, sotto la minaccia di un coltello lo aveva costretto a consegnargli il portafogli ed una chitarra. 

Le immediate ricerche effettuate dai carabinieri della Sezione Operativa e Sezione Radiomobile hanno permesso di rintracciare presso un esercizio pubblico del centro un uomo che corrispondeva alla descrizione fornita. Condotto in caserma è stato riconosciuto dalla vittima come l’autore della rapina. Espletate le formalità di rito, su disposizione dell’Autorità Giudiria, il 43enne è stato associato presso la casa circondariale di Latina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il paziente piange, l'infermiera del reparto covid si ferma e lo rassicura. Lo scatto diventa virale

  • Coronavirus Latina: lutto nell’Arma dei Carabinieri, muore l’appuntato Alessandro Cosmo

  • Coronavirus: Lazio in zona arancione. Nuove restrizioni anche per la provincia di Latina

  • Vaccini agli over 80: avviso ai medici di medicina generale. Si parte il primo febbraio

  • Coronavirus Latina, cresciuti i casi di tipo familiare. Al Goretti situazione di “continuativa emergenza”

  • Coronavirus, Latina e il Lazio in zona arancione: quali i divieti e cosa si può fare

Torna su
LatinaToday è in caricamento