rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Cronaca

Rapina al supermercato Conad in Q4, chiesto il giudizio immediato per il 20enne arrestato

Il colpo risale al 21 luglio scorso. Marco Pagani era stato arrestato pochi giorni dalla Squadra mobile, incastrato dalle telecamere di sorveglianza dell'esercizio commerciale

La Procura ha chiesto il giudizio immediato per il 20enne Marco Pagani, arrestato per la rapina messa a segno il 21 luglio scorso al supermercato Conad del quartiere Q4, a Latina. Un processo dunque senza passare per l'udienza preliminare. Il giovane era stato identificato e arrestato dalla squadra mobile di Latina qualche giorno dopo il colpo. 

Il 21 luglio, poco prima dell'orario di chiusura, era entrato nel supermercato armato di una pistola, che si è poi rivelata un'arma giocattolo, con il volto travisato e un casco in testa, aveva minacciato le cassiere facendosi consegnare il denaro per poi fuggire facendo perdere le proprie tracce. Determinanti, per le indagini della polizia, sono state le telecamere dell'impianto di videosorveglianza del Conad e del condominio, proprio vicino al supermercato, dove il 20enne abita. Nel garage dell'abitazione erano stati infatti ritrovati il casco, la pistola e la maglia che il govane rapinatore indossava durante il colpo.

Lui stesso, nel corso dell'interrogatorio di garanzia, aveva ammesso le proprie responsabilità. E proprio alla luce degli elementi di prova schiaccianti e della sua confessione, la Procura ha chiesto il giudizio immediato. I legali della difesa, gli avvocati Luigi Di Mambro e Cristiano Montemagno hanno però già avanzato la richiesta di patteggiamento della pena a due anni e sei mesi di reclusione con sospensione della pena.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina al supermercato Conad in Q4, chiesto il giudizio immediato per il 20enne arrestato

LatinaToday è in caricamento