Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Borgo Faiti

Dipendente Agip aggredita e rapinata, un altro arresto

La vittima stava versando i soldi nella cassa continua della banca. Le approfondite analisi scientifiche hanno portato gli uomini della polizia giudiziaria della stradale a individuare i presunti responsabili

Era aprile dello scorso anno quando, mentre versava i soldi nella cassa continua della banca, una donna è stata presa di mira da due malviventi. Le approfondite analisi scientifiche hanno portato gli uomini della polizia giudiziaria della stradale a individuare i presunti responsabili

Gli agenti della Stradale sono riusciti ad arrestare anche il secondo uomo che avrebbe agito il 12 aprile dello scorso anno, ai danni della dipendente del distributore Agip sulla Migliara 47, aggredita mentre stava per versare l’incasso della giornata, 8mila euro, nella cassa continua della banca.

In manette era già finito Carlo Peluso, che proprio qualche giorno fa è stato di nuovo arrestato, dopo essere scappato dalla comunità dove stava scontando la pena anche per un’altra rapina, a colpi di arma da fuoco messa in atto al distributore Fiamma 2000.

In manette è finito anche Ahmed Jeguirim, 20 anni, presunto complice di Peluso. Questa mattina gli agenti della sezione di polizia giudiziaria della stradale hanno eseguito l’ordinanza emessa dal gip del tribunale di Latina Lorenzo Ferri.

Quella sera le telecamere della Banca Popolare di Aprilia di borgo Faiti riprendono una Classe A con a bordo quattro persone. Scendono in due, percorrono un tratto a piedi, uno di loro estrae una pistola.

Una seconda telecamera, registra la scena successiva. La dipendente dell’Agip arriva davanti la banca con la sua auto, a bordo di un’altra macchina una collega. Secondo la ricostruzione lo straniero la raggiunge, con la pistola infrange il vetro, apre la portiera, la scaraventa a terra. Nel frattempo arriva Peluso, la ragazza si allontana e i due scappano con la sua auto e la borsa.

La Lancia Y della vittima verrà trovata in via San Francesco, grazie alle tracce nell’auto analizzate dalla scientifica, in particolare i passamontagna, e ai filmati delle telecamere vengono identificati i presunti responsabili.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dipendente Agip aggredita e rapinata, un altro arresto

LatinaToday è in caricamento