rotate-mobile
Cronaca Europa / Viale le Corbusier

Rapina da Italcarni con la pistola, pochi minuti prima investito ragazzino in bici

Attimi di terrore ieri pomeriggio nell'attività di viale Le Corbusier, dove pochi minuti prima della rapina uno scooter ha investito un bambino in bici senza fermarsi a prestare soccorso. Si indaga per capire se i responsabili sono gli stessi del colpo

Un pomeriggio da dimenticare quello di ieri, domenica 1 maggio, in viale Le Corbusier a Latina. Erano circa le 18,30 quando una persona vestita di scuro con un casco in testa ha fatto irruzione nel negozio Italcarni del piccolo complesso commerciale.

Chiaramente visibile la pistola in pugno che ha gettato nel panico i clienti e le due cassiere, una delle quali è stata minacciata di smontare la cassa con il denaro. Il malvivente ha arraffato il possibile per poi raggiungere il complice che lo attendeva fuori.

I due sono arrivati con uno Scarabero grigio, una volta terminato il colpo hanno lasciato sul posto il mezzo e anche il casco utilizzato. Secondo le testimonianze sarebbero fuggiti a piedi, uno verso il Parco Europa, l’altro in direzione del vicino “colosseo”.

Pochi minuti prima, circa una decina, su viale Le Corbusier, proprio all’ingresso del complesso commerciale un ragazzino in bici è stato tamponato da un uomo in scooter che non si è fermato a prestargli soccorso. Sul posto è giunta immediatamente un’ambulanza, per fortuna non ha riportato gravi ferite.

Viale Le Corbusier: rapina da Italcarni e bici investita

Nell’immediato si è pensato che potessero essere stati i rapinatori ad investire il ragazzo ma alcuni testimoni parlerebbero di un mezzo diverso.

Saranno la polizia stradale di Aprilia per l’incidente e gli agenti della Questura di Latina per la rapina a ricostruire i fatti. Sul posto anche i carabinieri.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina da Italcarni con la pistola, pochi minuti prima investito ragazzino in bici

LatinaToday è in caricamento