Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca Cisterna di Latina

Birre e sigarette senza pagare, poi minaccia il barista con il cacciavite

L'episodio nella giornata di ieri alla stazione ferroviaria di Cisterna; il giovane di 26 anni ha prima minacciato l'uomo che gli aveva chiesto di saldare il conto, poi i poliziotti. Per lui si sono aperte le porte del carcere

Ha minacciato il gestore di un bar, che gli ha chiesto di saldare il conto, con un cacciavite che poi ha puntato anche contro i poliziotti. Arrestato nel pomeriggio di ieri a Cisterna un giovane di 26 anni di origini marocchine accusato di rapina aggravata.

I fatti si sono verificati nei pressi della stazione ferroviaria da dove è partita la chiamata alla sala operativa della Questura.

Secondo quanto accertato il ragazzo, dopo essere entrato nel locale ha consumato due birre e preso un pacchetto di sigarette per poi lasciare il bar senza pagare nulla. Alle legittime richieste di pagamento del gestore lo aveva minacciato di morte mostrandogli un cacciavite, lo stesso con cui poi ha minacciato anche i poliziotti giunti sul posto.

Dopo essere stato disarmato il ragazzo è stato arrestato; al termine delle formalità di rito accompagnato nel carcere di Latina

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Birre e sigarette senza pagare, poi minaccia il barista con il cacciavite

LatinaToday è in caricamento