Cronaca Centro / Via Emanuele Filiberto

Negoziante immobilizzato e picchiato durante una rapina: tre arresti

I fatti risalgono alla serata di ieri, domenica 22 aprile, nell'esercizio commerciale di via Emanuele Filiberto. In manette tre giovanissimi di origini tunisine

Nella tarda serata di ieri, intorno alle 21, anno fatto irruzione in un minimarket che si trova in via Emanuele Filiberto, in pieno centro cittadino e non lontano dalla zona delle autolinee. In tre hanno intimato al proprietario, originario del Bangladesh, di consegnare l'incasso della giornata e al suo rifiuto lo hanno aggredito e malmenato. Uno dei tre rapinatori ha afferrato il titolare per il collo, un altro gli ha frugato nelle tasche mentre un terzo lo minacciava intimandogli di non urlare. 

La vittima del colpo, Miah Jabare, mentre era in balìa dei tre malviventi è riuscito comunque a chiedere aiuto e in suo soccorso è arrivato un conoscente che era di passaggio nella zona. Anche lui è stato però aggredito, scaraventato a terra e picchiato dal gruppo. Quando gli agenti della squadra volante sono intervenuti nel negozio hanno trovato i tre rapinatori che ancora tenevano immobilizzate le due vittime. Con non poca difficoltà sono riusciti a bloccare gli aggressori e a perquisirli, per poi portarli in Questura per l'arresto. 

Gli accertamenti hanno consentito di scoprire che i tre, di nazionalità tunisina, Haikel Yousfi e Zid Abdoulli di 24 anni e Volri Modher di 19, erano tutti irregolari sul territorio nazionale e senza fissa dimora. Per loro è scattato l'arresto per tentata rapina aggravata e si sono aperte le porte del carcere. 

Le vittime dell'aggressione hanno invece riportato diverse lesioni e hanno dovuto fare ricorso alle cure di un mezzo del 11.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Negoziante immobilizzato e picchiato durante una rapina: tre arresti

LatinaToday è in caricamento