Rapina armata nel negozio di telefonia di via Romagnoli, bandito in fuga con il bottino

Il colpo nella serata di martedì 1 agosto quando all’interno dell’attività era presente solo il negoziante poi chiuso in bagno. Il malvivente dopo aver fatto razzia di soldi e telefoni ha anche incendiato il tappeto all’ingresso

Rapina nella serata di ieri, martedì 1 agosto, nel negozio di telefonia della Tre in via Romagnoli alle porte di Latina

Ad agire un bandito armato di pistola quando l’attività era ormai chiusa e all’interno vi era solo il gestore. Sul colpo sono in corso le indagini della polizia intervenuta sul posto con gli uomini della Squadra Volante e della Scientifica. 

Secondo una prima ricostruzione, il malvivente dopo aver fatto irruzione nel negozio avrebbe chiuso il negoziante in un bagno per poi rubare i soldi dalla cassa e arraffare dalle vetrine anche alcuni degli gli smartphone in vendita. 

Poi la fuga, dopo aver anche incendiato il tappeto all’ingresso dell’attività. L’allarme è scattato una volta che il negoziante è riuscito a liberarsi chiamando poi la polizia. Le indagini sono in corso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Pontina: investito da un tir, muore un uomo di 43 anni

  • Coronavirus Latina, la curva sale ancora: 260 nuovi contagi in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus Latina: sono 169 i nuovi casi positivi in provincia. Altri tre decessi

  • Coronavirus Latina: nuovi casi ancora sopra i 200 in provincia. Altri 6 decessi

  • Morto dopo un inseguimento, la guardia giurata condannata a nove anni per omicidio

  • Coronavirus Latina, altri 231 contagi. Ma non c'è alcun decesso nelle ultime 24 ore

Torna su
LatinaToday è in caricamento