Cronaca

Rapina in villa, armati irrompono in casa del presidente dell’Andreoli

L'agguato da parte dei due ladri in giardino; i malviventi hanno poi costretto Gianrio Falivene e la moglie ad aprire la cassaforte prima di fuggire con oro e contanti. Indaga la polizia

Colpo armato ieri sera in una villa a Latina. Vittima della rapina messa a segno da due ladri l’imprenditore e presidente dell’Andreoli Top Volley, Giario Falivene.

Momenti di paura sono stati vissuti intorno alle 20 da tutta la famiglia; al momento del raid, infatti, Falivene si trovava con la moglie e i loro due bambini piccoli.

All’improvviso i due malviventi, entrambi armati e con il volto travisato, hanno fatto irruzione nella villetta che si trova nella lottizzazione Cucchiarelli. Dopo aver minacciato la coppia, l’hanno costretta ad aprire la cassaforte da cui hanno rubato gioielli e contanti prima di darsi alla fuga.

In base ad una prima ricostruzione, l’assalto sarebbe avvenuto in giardino, dove era uscita la moglie di Falivene per fumare una sigaretta lasciando la porta aperta, per poi completarsi all’interno dell’abitazione. Dopo aver avvicinato la donna puntandole contro la pistola, i due banditi sono entrati in casa prendendo la famiglia in ostaggio e, sotto la minaccia delle armi, hanno costretto il proprietario ad aprire la cassaforte.

Secondo quanto si apprende i ladri avevano un accento straniero, probabilmente dell’est europeo, e il colpo era stato ben progettato e organizzato dai due.

Il bottino è in fase di quantificazione ma si aggirerebbe intorno a diverse decine di migliaia di euro; sul caso stanno ora indagando gli uomini della squadra mobile della Questura di Latina.

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina in villa, armati irrompono in casa del presidente dell’Andreoli

LatinaToday è in caricamento