rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca

Due imprenditori rapinati sullo yacht, arrembaggio al largo di Latina

Brutta avventura per una coppia romana: assaliti da due malviventi, armati di pistola, sono stati costretti a consegnare oro e denaro e a lasciare loro l'imbarcazione

Sono stati agganciati da due persone che, armati di pistola, sono saliti sul loro yacht, li hanno costretti a consegnare oro e denaro e a lasciare loro l'imbarcazione su cui poi sono fuggiti i malviventi che li hanno abbandonati in mezzo al mare.

È questa la disavventura di una coppia di imprenditori, marito e moglie della zona del litorale capitolino, vittime di un vero e proprio arrembaggio avvenuto lo scorso 20 ottobre al largo tra Latina e Anzio.

Secondo quanto riportato dai due naufraghi, due persone a bordo di un potente gommone e armate di pistola avrebbero abbordato lo yacht in navigazione, salendo a bordo e costringendoli a consegnare oro e denaro. Poi avrebbero fatto calare in mare il tender, ordinando ai due di salirvi rimandndo a bordo per appropriarsi anche della barca da diporto.

Solo dopo circa 6 ore, la coppia  è riuscita a giungere al porto di Nettuno dove hanno denunciato l'accaduto. Ieri, a nove giorni dall'abbordaggio, ilo yacht di 20 metri, è spiaggiato sulla costa di Anzio, dove si è sparso tutto il fasciame.

L'inchiesta è coordinata dal sostituto procuratore a Latina Maria Eleonora Tortora mentre le indagini sono condotte dalla capitaneria di porto di Anzio. I reati ipotizzati al momento sono rapina aggravata dall'uso di armi e naufragio. Gli inquirenti però non escludono altre ipotesi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due imprenditori rapinati sullo yacht, arrembaggio al largo di Latina

LatinaToday è in caricamento