Cronaca Terracina

Rapinatore seriale a Terracina, vittime preferite gli anziani: preso

Dopo alcuni giorni di indagini i carabinieri hanno chiuso il cerchio intorno al 40enne: armato di coltello costringeva le vittime a consegnare la borsa o il denaro che avevano appena prelevato. Ora è in carcere

È considerato il responsabile di una serie di rapine messe a segno in centro a Terracina nei confronti soprattutto di persone anziane. Il modus operandi con cui agiva era più o meno sempre lo stesso: prima si aggirava a bordo di una Bmw – successivamente risultata rubata – e dopo aver avvicinato le vittime sotto la minaccia di un coltello le costringeva a consegnare la borsa o il denaro che avevano appena prelevato agli sportelli Bancoposta o Bancomat.

I carabinieri del nucleo operativo e radiomobile, a lavoro con i colleghi della locale compagnia, dopo numerosi servizi di osservazione, hanno così stretto il cerchio intorno a quello che ritengono essere il probabile autore, arrestando un uomo di 40 anni, nei confronti del quale emergono gravi e precisi indizi di colpevolezza. 

L’ultimo episodio risale proprio al giorno di Pasquetta quando c’è stata anche la svolta nelle indagini dei carabinieri che, in vista proprio dell’affluenza turistica, avevano intensificato i controlli, anche attraverso l’ausilio di personale in borghese. Intorno alle 22 di ieri, infatti, l’auto del 40enne è stata notata nei pressi del mercato coperto di Terracina.

Dopo una notte di controlli, intorno alle 9 di questa mattina i carabinieri hanno bloccato l’uomo mentre saliva nella vettura. Durante la perquisizione personale i militari hanno così scoperto, nelle tasche dei pantaloni, un coltello a scatto e una tessera postepay, risultata  essere intestata ad una delle vittime delle rapine avvenuta ieri 21 aprile; in casa, invece, sono stati trovati gli oggetti e i documenti appartenenti alle vittime tra cui tessere sanitarie e codice fiscale intestate a due delle persone rapinate e un telefono cellulare anch’esso di proprietà di una vittima.

Non solo, ma il 40enne, oltre ad essere stato trovato in possesso della refurtiva, è stato anche riconosciuto dalle immagini delle telecamere di videosorveglianza dell’ufficio postale di Terracina, nei cui pressi era stata consumata una delle rapine.

Fermato, dopo le formalità di rito è stato trasferito presso la casa circondariale di Latina.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinatore seriale a Terracina, vittime preferite gli anziani: preso

LatinaToday è in caricamento