Cronaca Aprilia

Rapine violente, vittime colpite con il calcio della pistola: 2 arresti ad Aprilia

Un giovane di 20 e uno 18 anni, entrati in azione ad Anzio, sono finiti in manette ad Aprilia. Con passamontagna e pistole giocattolo prive di tappo rosso, hanno rapinato due persone

Due le rapine violente che due giovanissimi hanno compiuto nella serata di ieri. Armati di pistola hanno messo a segno i colpi ad Anzio nei confronti di un cameriere e di un loro coetaneo.

Immediate le manette da parte dei carabinieri del Norm del reparto territoriale di Aprilia. Un 20enne di nazionalità tunisina e un 18enne di origini romene, entrambi residenti nella città pontina, sono entrati in azione, con il volto coperto da passamontagna e armati di pistola, nel comune romano; la loro prima vittima è stata un cameriere costretto a cedere loro 780 euro in contanti e due bracciali d’oro, la seconda un giovane di 24 anni al quale hanno asportato 50 euro.

In entrambi i casi i due ladri non si sono risparmiati in azioni violente colpendo tutte e due le persone alla testa con il calcio della pistola procurando loro rispettivamente delle lesioni di 3 e 7 giorni.

In seguito all’arresto, i militari hanno anche recuperato la refurtiva che è stata riconsegnata ai legittimi proprietari e sequestrato le due pistole, poi risultate giocattolo prive di tappo rosso, e due passamontagna. Dopo le manette per i giovani si sono aperte le porte del carcere di Latina.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapine violente, vittime colpite con il calcio della pistola: 2 arresti ad Aprilia

LatinaToday è in caricamento