menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Animali, dossier di Legambiente: Latina male in classifica

Terza edizione dell'indagine "Rapporto animali in città" dedicata ai servizi e alle attività dei Comuni capoluogo di provincia per la tutela e la gestione degli animali. Latina 35esima su 44 città medie

Ancora molto indietro sul tema della tutela e dei servizi offerti ai cittadini e agli animali. Questo il quadro che emerge per quanto riguarda il Lazio e Latina dalla terza edizione dell’indagine di Legambiente “Rapporto animali in città” dedicata ai servizi e alle attività dei Comuni capoluogo di provincia per la tutela e la gestione degli animali.

Ma non va meglio nel resto del Paese dove, come si legge nel report, le migliori città italiane, comunque, raggiungono oggi a malapena la sufficienza (60 punti su 100) in un settore che, invece, dovrebbe ottenere punteggi ben più alti considerata la grande presenza di amici a quattro zampe in città. Il quadro che viene fuori, quindi, è quello di un Paese che, seppur ama gli animali, ha ancora molta strada da fare.

QUADRO GENERALE - Mentre l’86% delle amministrazioni dichiara di avere un assessorato e/o un ufficio comunale dedicato ad affrontare le problematiche animali, solo il 72% ha semplicemente chiesto alle Asl quale fosse il numero dei cani iscritti all’anagrafe canina, strumento indispensabile per fronteggiare il randagismo in Italia. Per quanto riguarda i servizi mancano sufficienti spazi aperti dove portare quotidianamente a spasso i propri amici a quattro zampe: in media nei Comuni italiani è presente uno spazio dedicato ogni 28.837 cittadini. Ed ancora il 47% dei Comuni ha dichiarato di aver adottato regolamenti per l’accesso degli amici a quattro zampe in uffici e/o locali aperti al pubblico, mentre solo il 34% dei Comuni costieri che ha risposto al questionario ha adottato un regolamento per l’accesso al mare o al lago. Dati ancor più negativi arrivano anche quest’anno dalla conoscenza della biodiversità animale in città: solo il 26% dei Comuni realizza una mappatura delle specie animali presenti sul territorio.

LATINA E IL LAZIO - L'indagine è stata realizzata attraverso un questionario inviato a 104 amministrazioni comunali e a cui hanno risposto 81 Comuni. Per la lettura e il confronto dei dati ricevuti, i capoluoghi di provincia, ai quali è stato inviato il questionario per l'anno 2012, sono stati suddivisi in tre gruppi: 15 grandi città con più 200mila abitanti, 44 medie città con popolazione tra 80mila e 200mila abitanti e 45 piccole città con meno di 80mila abitanti. Al questionario hanno risposto 13 grandi città, 37 medie  e 31 piccole.

Latina si trova al 35esimo posto tra le città medie con 25,76 punti su 100. Ma non va meglio il resto della regione, con Roma che nella classifica delle grandi città è solo nona con 30,84 punti. Tra le città piccole Frosinone è al 18esimo posto (39,72 punti), mentre Rieti e Viterbo non hanno risposto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento