rotate-mobile
Cronaca Fondi

Settemila litri di acque nere su un terreno privato, due denunce a Fondi

L'accusa per loro è di gestione di rifiuti non autorizzata; il provvedimento dei carabinieri nell'ambito di controlli del territorio finalizzati al contrasto dei reati ambientali

Riversavano acque nere su un terreno privato senza le autorizzazioni comunali e sanitarie. Con l’accusa di gestione di rifiuti non autorizzata due persone sono state denunciate a Fondi.

Il provvedimento dei carabinieri del locale comando stazione è arrivato nella giornata di oggi nel corso di predisposti servizi di controllo del territorio finalizzati al contrasto dei reati ambientali.

Secondo i militari le due persone sarebbero ritenute responsabili di aver riversato su terreno privato circa 7mila litri di acque nere derivanti dalla lavorazione delle olive (rifiuti speciali non pericolosi), in totale assenza delle prescritte autorizzazioni comunali e sanitarie.

L’autobotte utilizzata per smaltire i rifiuti è stata sottoposta a sequestro preventivo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Settemila litri di acque nere su un terreno privato, due denunce a Fondi

LatinaToday è in caricamento