Cronaca

Ha dato in escandescenza e picchiato i poliziotti, condannato a due anni per direttissima

L'uomo, uno straniero di 23 anni originario del Gambia, è stato arrestato ieri e ha avuto reazioni violente anche per tutta la notte in Questura

E' stato processato per direttissima questa mattina il cittadino straniero, originario del Gambia, arrestato ieri dalla squadra volante per resistenza, lesioni e tentata evasione. Il ragazzo, 23 anni, è stato condannato a due anni e due mesi di reclusione e per lui è stato confermato il carcere. 

L'uomo aveva dato in escandescenza nella sede della Cisl di via Cairoli, a Latina, e quando gli agenti hanno cercato di bloccarlo si è scagliato anche contro di loro, aggredendoli. Una volta condotto in Questura ha cercato di scappare e nel corso di una colluttazione ha ferito due poliziotti. Il 23enne ha poi continuato per tutta la notte, dall'interno delle celle di sicurezza, ad inveire e ad urlare contro i poliziotti, tanto da rendere necessario più volte l'intervento degli agenti per riportarlo alla calma. Lo stesso comportamento è proseguito anche questa mattina mentre gli operatori lo portavano in tribunale per il processo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ha dato in escandescenza e picchiato i poliziotti, condannato a due anni per direttissima

LatinaToday è in caricamento