Cronaca

Peculato, revocati gli arresti domiciliari all’ex ministro Clini

Corrado Clini era stato arrestato alla fine del maggio scorso, indagato dalla Procura di Ferrara per peculato nell'ambito di una inchiesta relativa a un finanziamento per il risanamento del acque in Iraq

Revocati gli arresti domiciliari all’ex ministro dell’Ambiente Corrado Clini, indagato dalla fine dello scorso maggio dalla Procura di Ferrara per peculato nell'ambito di una inchiesta relativa a un finanziamento per il risanamento del acque in Iraq.

Arrestato il 26 maggio, l’ex ministro del Governo Monti originario di Lattina, si è visto revocare la misura restrittiva dal gip del tribunale di Ferrare, perchè, come spiega il suo avvocato, “sono cessate le esigenze cautelari che avevano portato alla misura restrittiva”.

Clini, che si è detto soddisfatto della decisione dei magistrato, era indagato per peculato nell'ambito dell'inchiesta su un finanziamento di 54 milini per un progetto umanitario in Iraq. La Procura gli ha contestato di averne distratti, in concorso, 3,2 milioni di euro

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Peculato, revocati gli arresti domiciliari all’ex ministro Clini

LatinaToday è in caricamento