Cronaca

Arance della salute, i fondi della scuola di Doganella per la ricerca contro il cancro

Importante risultato della scuola media di Doganella di Ninfa nell'ambito della settimana della ricerca dell'Airc, Associazione Italiana per la Ricerca contro il Cancro: vendute 100 reticelle di arance per la lotta contro il tumore

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

Importante risultato raggiunto dalla scuola media di Doganella di Ninfa nell'ambito della settimana della ricerca dell'Airc, Associazione Italiana per la Ricerca contro il Cancro.

È stata molto proficua la vendita delle arance della salute, venerdì 30 gennaio: oltre 100 le reticelle di arance vendute a beneficio della ricerca per la lotta a questo terribile male.

Un importante risultato che premia l'impegno e l'abnegazione di studenti ed insegnanti impegnati in un progetto sociale, quale la raccolta fondi, che si spera potrà contribuire a sconfiggere un male che miete vittime di tutte le età e di tutti i sessi.

Soddisfazione è stata espressa dal Dirigente Enzo Mercuri, dalla vicaria Annamaria Fallongo e dall'insegnante Giusy Cappelletti, ma naturalmente anche da genitori e alunni della scuola secondaria e primaria di Doganella, tutti insieme per un progetto sociale di grande spessore civico. La partecipazione della scuola alla settimana della prevenzione è stata una vera e propria lezione di vita per gli studenti, che nel corso di quella settimana hanno anche assistito ad una lezione tenuto da una ricercatrice.

“Scuola, insegnanti, alunni e genitori hanno dato una grande prova di maturità e di generosità - spiega l’assessore alla Pubblica Istruzione Giuseppina Giovannoli - e di questo non possiamo che essere orgogliosi. La scuola sta dimostrando grande sensibilità su questi temi”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arance della salute, i fondi della scuola di Doganella per la ricerca contro il cancro

LatinaToday è in caricamento