Scoperto deposito di auto rubate ad Aprilia, denunciati padre e figlio dai carabinieri

Nei guai l’uomo di 55 anni e il figlio 26enne trovati in possesso di due auto, telai centralina risultati rubati insieme a numerosi parte meccaniche e di carrozzeria. L’operazione nell’ambito di una serie di controlli dei militari

Padre e figlio denunciati per ricettazione e un vero e proprio deposito di auto e parti di veicoli risultati rubati. E’ il risultato di un’operazione dei carabinieri di Aprilia nella giornata di ieri.

L’attività rientra nell’ambito delle strategie della Prefettura per garantire una maggiore sicurezza ai cittadini con controlli finanziaria a contrastare il dilagare di reati predatori.

Nell’ambito dei controlli padre di 55 anni e figlio di 26 anni sono stati trovati in possesso di due auto, due telai appartenenti ad altrettanti automezzi ed una centralina di un’altra auto, tutte oggetto di furto e relative a modelli Smart Fortwo, insieme anche a numerose parti meccaniche e di carrozzeria relative a diversi veicoli, sui quali sono in corso accertamenti investigativi.

ricettazione_auto_arresti_aprilia_1

I CONTROLLI - Per quanto riguarda invece l’attività in strada per il rispetto delle regole per la sicurezza stradale, invece sono state controllate 38 auto e 49 persone; elevate 3 contravvenzioni al codice della strada e segnalato alla Prefettura di Latina un giovane trovato in possesso di 3 grammi di marijuana.    
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 236 nuovi casi in provincia e altre quattro vittime del covid da Latina e Fondi

  • Coronavirus Latina: ancora 260 nuovi casi in provincia. Un altro decesso

  • Coronavirus Latina: la curva non scende, 244 nuovi casi in provincia. Altri 3 decessi

  • Coronavirus Latina: si impenna ancora la curva, 274 i nuovi casi. Altri 6 decessi

  • Coronavirus, racconto dal reparto dei pazienti gravi: "Covid contagiosissimo e pericoloso. L'età si abbassa"

  • Coronavirus Latina: la curva dei contagi non si piega, altri 257 in provincia. Tre i decessi

Torna su
LatinaToday è in caricamento