rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
La commemorazione

L'Arma dei carabinieri ricorda Vittorio Iacovacci, ucciso un anno fa nell'attentato in Congo

Un post sulla pagina Facebook istituzionale: "Il volto pulito, lo sguardo e il sorriso di un ragazzo di 30 anni che guarda al futuro"

"Il volto pulito, lo sguardo e il sorriso di un ragazzo di 30 anni che guarda al futuro, all'imminente matrimonio, alla nuova casa, alla sua famiglia". Con un posto pubblicato sulla pagina Facebook istituzionale l'Arma dei carabinieri ricorda Vittorio Iacovacci, carabiniere scelto, che perse la vita un anno fa nell'attentato in Congo in cui rimase ucciso anche l'ambasciatore Luca Attanasio.

"Vittorio vogliamo ricordarlo così, a un anno dalla sua uccisione in Congo, quel terribile 22 febbraio 2021 - si legge - E' morto facendo quello che voleva e sapeva fare, proteggendo, in tutti i modi possibili fino a fargli scudo con il proprio corpo, l'ambasciatore italiano Luca Attanasio. Coraggio, senso del dovere e preparazione militare che gli sono valsi la Medaglia d'Oro al Valor Militare, conferitagli alla memoria il 23 dicembre 2021. La sua vita è stata breve ma il ricordo sarà eterno".

Proprio oggi, martedì 22 febbraio, presso l'Abbazia di Fossanova, a Priverno, è stata celebrata una messa per ricordare Iacovacci, alla presenza delle autorità della provincia di Latina, del comandante dei carabinieri della Legione Lazio Antonio De Vita, del comandante della II Brigata Mobile Stefano Iasson e del prefetto Maurizio Falco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Arma dei carabinieri ricorda Vittorio Iacovacci, ucciso un anno fa nell'attentato in Congo

LatinaToday è in caricamento