Starter, confermato il sequestro di 2 milioni di euro al Latina Calcio

La decisione del tribunale del Riesame è arrivata ieri e riguarda l'operazione condotta dalla Guardia di Finanza ai danni della società sportiva per le ipotesi di autoriciclaggio e falso. Intanto, la richiesta di autorizzazione a procedere per Maietta slitta al 18 gennaio

Il Tribunale del Riesame ha confermato il sequestro delle quote del Latina Calcio. La decisione è arrivata nella giornata di ieri e ha di fatto respinto il ricorso che avevano presentato gli avvocati difensori, in cui si chiedeva di annullare il sequestro di 2 milioni di euro operato nell’ambito dell’inchiesta Starter condotta dalla Guardia di Finanza di Latina.

Un sequestro che resta dunque confermato, insieme a quello di alcune proprietà di Pasquale Maietta, ex presidente della società sportiva e di Paola Cavicchi.

Tra le accuse ipotizzate dalla Procura di Latina ci sono i reati di autoriciclaggio e falso.

Intanto, sulla richiesta di autorizzazione a procedere per il deputato di FdI Maietta, è stata disposta un’ulteriore proroga di 34 giorni dalla Giunta per le autorizzazioni a procedere della Camera dei Deputati. Allo stesso tempo la Giunta ritiene però che si debba procedere all’illustrazione della relazione introduttiva e all’eventuale audizione dell’interessato prima della sospensione dei lavori per le festività natalizie.

La relazione introduttiva è stata dunque fissata nella seduta in programma il 14 dicembre, mentre al deputato pontino Pasquale Maietta sarà dato tempo fino al 21 dicembre “per produrre, personalmente o tramite deposito di notte scritte, eventuali chiarimenti”.

La richiesta di autorizzazione a procedere verrà quindi discussa, dopo diversi rinvii, il 18 gennaio 2017, nel corso della prima seduta utile dopo i 30 giorni di proroga richiesti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In quella data saranno forse disponibili anche le motivazioni del tribunale del Riesame che nei giorni scorsi, accogliendo i ricorsi presentati dagli arrestati dell’inchiesta Olimpia, ha parzialmente annullato l’ordinanza e scarcerato tutti gli indagati destinatari dell’ordinanza di custodia cautelare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: i contagi non si fermano: 139 nuovi casi nel Lazio e 11 in provincia

  • Latina, operazione "Dirty Glass": i nomi degli arrestati. Tra loro anche due carabinieri

  • Coronavirus, casi ancora in forte aumento: 165 in più nel Lazio e 23 in provincia

  • Operazione Dirty Glass: riciclaggio, estorsione e corruzione. Ecco i ruoli dei personaggi coinvolti

  • Coronavirus Latina, nuovo picco di contagi: altri 30 positivi in provincia

  • Operazione Dirty Glass: chi è Natan Altomare, "soggetto scaltro e pericoloso"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento