Cronaca Borgo Montello

Bollette sui rifiuti, Comune: “Avviati i rimborsi per i cittadini del Montello”

L'amministrazione di Latina ha fatto sapere di aver dato inizio al versamento dei contributi per i residenti della zona verde - a 2000 metri dalla discarica - per le annualità 2006-2008

La decisione del Comune di Latina di procedere con i rimborsi nei confronti dei cittadini che vivono nella cosiddetta “zona verde”, vale a dire l’area che si trova a 2000 metri dalla discarica di Borgo Montello, per quanto riguarda le bollette sui rifiuti, aveva generato non poche polemiche. Tra i primi contestatori gli esponenti del Pd che hanno definito la maggioranza sorda rispetto alle soluzioni alternative che erano state avanzate.

E dopo gli annunci dei mesi scorsi, il Comune di Latina ha fatto sapere di aver dato inizio al versamento dei contributi per le annualità 2006-2008.

“Come da apposita delibera approvata in Consiglio comunale, la maggioranza che sostiene il sindaco Di Giorgi sta dando seguito agli impegni presi, una soluzione individuata attraverso un iter avviato dalla maggioranza stesso già dallo scorso mese di ottobre” commenta l’amministrazione in un una nota.

I contribuenti aventi diritto che hanno fatto richiesta e ammessi al contributo sono stati finora 143, per un totale di 63.814,40 euro erogati dal Comune.

Si tratta di circa il 45% degli aventi diritto – afferma l’assessore al Bilancio Pasquale Maietta - e l’amministrazione conta di poter effettuare il versamento dei contributi a tutti gli aventi diritto entro il prossimo 30 settembre. Stiamo rispettando gli impegni presi con i cittadini secondo quanto voluto dal sindaco Di Giorgi e dall’intera maggioranza, e ringrazio gli uffici comunali per il puntuale lavoro svolto”.

“Come noto, la precedente amministrazione comunale aveva deliberato di accordare l’esenzione della Tia ai residenti intorno alla discarica, ritenuti quindi danneggiati, volontà a cui non era stato dato seguito. Verificata la legittimità delle bollette inviate dalla “Latina Ambiente”, che dunque non potevano essere annullate, la strada individuata dalla maggioranza per risarcire gli utenti della zona a ridosso della discarica è stata la definizione di una procedura conforme alle norme per evitare problemi alle casse comunali e agli stessi cittadini – fanno sapere dal Comune -. La soluzione individuata dalla maggioranza ha tenuto conto del fatto che il Comune non può anticipare le somme per pagare direttamente le bollette dei cittadini ma procedere ai rimborsi dopo la constatazione dei danni subiti dai cittadini in questione. La maggioranza ha quindi provveduto a mettere le somme per i rimborsi nel bilancio e nei giorni successivi gli utenti aventi diritto hanno ricevuto apposita comunicazione a domicilio da parte del Comune in cui sono stati informati circa tempi e modalità di ricevimento del contributo economico da parte dell’amministrazione comunale”.

“La procedura così individuata – chiosano dal palazzo di piazza del Popolo - non solo è nel pieno rispetto di quanto consentito dalla legge ma era l’unica strada legittima per risarcire i cittadini aventi diritto”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bollette sui rifiuti, Comune: “Avviati i rimborsi per i cittadini del Montello”

LatinaToday è in caricamento