Cronaca Sermoneta

A scuola di differenziata a Sermoneta, ecco il “Progetto Leonardo” per gli studenti

Il progetto mira ad incentivare la raccolta differenziata tra gli studenti coinvolgendoli in una "gara" per la raccolta di toner esausti. Comune di Sermoneta: "Deve partire anche dai bambini l'input a differenziare di più e meglio"

Studenti a scuola di differenziata a Sermoneta. Nei giorni scorsi, infatti, è stato presentato il “Progetto Leonardo”, per incentivare la raccolta differenziata tra gli studenti e che li coinvolge in una “gara” per la raccolta di toner esausti.

Nei giorni scorsi, l'assessore all'Ambiente Annarosa Centra insieme all'assessore alla Pubblica Istruzione Giuseppina Giovannoli, insieme al delegato alla tutela del territorio Mauro Battisti e al dirigente scolastico Enzo Mercuri, hanno incontrato gli studenti delle scuole di Doganella e Pontenuovo, a cui hanno consegnato gli ecobox dove raccogliere le cartucce di stampanti ormai esaurite.

Con l'occasione, l'amministrazione comunale che ha incontrato i bambini a voluto spiegare loro l'importanza di una buona raccolta differenziata a scuola. Attraverso la proiezione di slides, preparate dall'assessore Centra, è stato spiegato ai bambini quanti anni impiegano i nostri rifiuti per decomporsi: per una lattina di alluminio fino a 100 anni, 4.000 anni per una bottiglia di vetro, un sacchetto di plastica da 100 a 1000 anni, idem per piatti, bicchieri e accessori di plastica. 

“Per creare una vera e propria cultura del riciclaggio, occorre intraprendere azioni mirate alla sensibilizzazione: il luogo più adatto per fare questo è senza dubbio la scuola, dove i cittadini del domani apprendono le conoscenze fondamentali e acquisiscono i modelli di comportamento che faranno propri per il resto della vita”, hanno spiegato gli amministratori. 

Deve partire anche dai bambini l'input a differenziare di più e meglio, trasmettendo questi valori ai genitori e agli amici, promuovendo una circuito virtuoso a difesa dell'ambiente. I prossimi passi saranno quelli di rendere i bambini vere e proprie ‘sentinelle ecologiche’ affinché segnalino la presenza di discariche abusive o rifiuti smaltiti non correttamente”.

Il "Progetto Leonardo", a cura di Eco-Ercuperi ed a cui l'amministrazione comunale ha aderito, ha l'obiettivo di “evitare che nelle case di studenti, insegnanti, collaboratori scolastici non vengano gettati nella spazzatura i rifiuti tecnologici. All'interno delle scuole sono stati posizionati appositi Eco-Box verdi nei quali possono essere conferite le cartucce a getto di inchiostro (o ink-jet) consumate soprattutto in ambiente domestico”.

“Eco-Recuperi - conclude la nota dell’amministrazione - prevede anche il conferimento di un premio che vuole essere non solo una gratificazione per le scuole più zelanti, ma anche un incentivo per promuovere la cultura della raccolta differenziata. In particolare, ogni istituto, a seconda dell'obiettivo di raccolta raggiunto potrà scegliere tra i premi proposti (scanner, stampanti, videocamere, monitor ecc...) quello più adatto alle proprie esigenze didattiche ed educative”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A scuola di differenziata a Sermoneta, ecco il “Progetto Leonardo” per gli studenti

LatinaToday è in caricamento