Cronaca Pontinia

Discarica abusiva a Pontinia, sequestro della forestale: una denuncia

Sequestrata un'area di 6mila metri quadrati adibita al recupero e allo stoccaggio di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi. Denunciato anche un imprenditore del posto

Blitz degli uomini del corpo forestale dello Stato di Terracina e Sabaudia nella zona di via Lungo Botte a Pontina. Sequestrata un’area di 6mila metri quadrati adibita al recupero e allo stoccaggio di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi.

Nell’area un imprenditore del luogo, specializzato nelle attività di movimento terra e di ristrutturazioni edilizie, aveva infatti realizzato una collinetta di rifiuti senza le necessarie autorizzazioni.

Scoperto dagli investigatori anche un frantoio mobile per il recupero di rifiuti provenienti da demolizioni edili; nell'area erano anche stati depositate altre tipologie di rifiuti, terre e rocce da scavo, per un quantitativo di circa mille metri cubi, pneumatici, rifiuti ferrosi ed elettrodomestici, e materiale plastico; il tutto per un quantitativo complessivo di altri 2mila metri cubi.

Tutti i rifiuti erano posizionati a contatto con il terreno, creando potenziale pericolo di inquinamento per il suolo e le falde acquifere.

L’imprenditore, quindi, è stato denunciato per gestione illecita di rifiuti ed immissioni di polveri in atmosfera, per aver trasformato una zona agricola in area industriale e per avere realizzato una costruzione in assenza del relativo titolo autorizzativo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Discarica abusiva a Pontinia, sequestro della forestale: una denuncia

LatinaToday è in caricamento