rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Cronaca Borgo Montello

Rifiuti alla discarica di Montello, Pd: “Conferimento illegale”

"Dal primo giugno conferite 2.160 tonnellate illegalmente nella discarica di Borgo Montello" commenta il Pd. Previsto un consiglio comunale straordinario sul tema del ciclo dei rifiuti

Ad inizio mese il Comune aveva annunciato che, in base alla normativa europea, i rifiuti indifferenziati sarebbero stati destinati ad un impianto di Aprilia per un primo trattamento, in modo da arrivare solo in un secondo momento nella discarica.

Eppure, stando a quanto raccontano anche gli stessi esponenti del Partito Democratico, nonostante il via che doveva essere dato il 1 giugno, di fatto ancora nulla di tutto questo sarebbe accaduto.

Come ricorda il Pd, “il 2 giugno il vicesindaco sosteneva, per giustificare la delibera che autorizzava il conferimento a Rida Ambiente dal primo giugno che ‘a questo punto se noi continuiamo a conferire i rifiuti senza alcun trattamento preventivo siamo fuori legge, si tratta di un reato penale se non si è autorizzati, e noi non lo siamo, a conferire in deroga tutto l’indifferenziato’”.

Eppure, affermano dal Pd, “il Comune di Latina conferisce ancora in discarica i rifiuti indifferenziati. Questi conferimenti, per almeno 2.160 tonnellate di rifiuti, sono portati illegalmente nella discarica di Borgo Montello nella discarica di Borgo Montello, secondo quanto ha dichiarato alla stampa il vicesindaco il 2 giugno scorso”.

“A questo punto - dichiara il capogruppo del Partito democratico in consiglio comunale Giorgio De Marchis - non resta che chiedersi se l’assessore all’ambiente abbia ecceduto in allarmismo oppure se, sulla base di quanto lui ha sostenuto, il Comune di Latina violi la legge quotidianamente continuando a conferire l’indifferenziato senza il pretrattamento nella discarica di Borgo Montello”.

“Certamente - sostiene il consigliere comunale del Pd Alessandro Cozzolino - non possiamo più tollerare che la politica ambientale del Comune di Latina si svolga nelle innumerevoli conferenze stampa convocate quotidianamente. Chiediamo di parlare di questi problemi nelle sedi competenti, ovvero in commissione consiliare e in consiglio comunale, perché è chiaro che ci sono evidenti problemi in materia di smaltimento dei rifiuti e di gestione della differenziata che continua nella sua inesorabile discesa”.

“È opportuno ricordare che la diatriba in merito alla gestione dei rifiuti e al conferimento o meno nella discarica di Borgo Montello - aggiunge De Marchis - si protrae da oltre un anno e al Comune di Latina erano al corrente delle problematiche da mesi. Tuttavia hanno agito maldestramente senza informare il consiglio comunale e oggi ci accorgiamo che le stesse decisioni adottate e pubblicizzate non trovano corrispondenza nei fatti”.

“Questa mattina – concludono Cozzolino e De Marchis - si terrà un consiglio comunale straordinario per parlare del ciclo dei rifiuti. Un consiglio, è necessario sottolinearlo, richiesto dal Pd che davanti al default del sistema dei rifiuti cittadino ritiene opportuno informare la popolazione anche in merito ai drammatici sviluppi economici che le scelte adottate potrebbero avere sulle bollette. Non si può infine non sottolineare che o non esiste l’illegalità oppure il Comune di Latina dovrà assumere una posizione chiara davanti al perdurare dei conferimenti illegali”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti alla discarica di Montello, Pd: “Conferimento illegale”

LatinaToday è in caricamento