Cronaca

Rifiuti ed ecopunti, sistema bloccato e nessuno sconto in bolletta

Il consigliere Sarubbo: "Il sistema degli ecopunti, sebbene approvato, non è ancora partito con grave danno per i cittadini ricicloni". Intanto arrivano le bollette della Tares più alte della Tia

Tutto fermo. Questa la denuncia del consigliere comunale del Pd e presidente della Commissione Trasparenza intervenendo sul sistema degli “ecopunti” e degli sconti in bolletta promessi ai cittadini “ricicloni”.

“Il sistema degli ecopunti, sebbene sia stato approvato e regolamentato nel dettaglio, non è ancora partito con grave danno per i cittadini “ricicloni” che avrebbero potuto usufruire di sconti in bolletta e agevolazioni varie” ha dichiarato Sarubbo rilanciando il sistema degli sconti per i cittadini che differenziano i rifiuti ingombranti attraverso le isole ecologiche.

La questione venne fuori nell’agosto dello scorso anno, come ricorda lo stesso consigliere del Pd; “Latina Ambiente nel 2008 aveva speso 50mila euro per l’acquisto dei mezzi tecnologici (software, torrette per la lettura dei dati e tessere magnetiche) per avviare il servizio di ecopunti, permettendo agli utenti virtuosi di ricevere uno sconto sulla parte variabile della tariffa dei rifiuti da un minimo del 10% a un massimo del 30%. Ma il Comune non aveva mai approvato un regolamento di gestione, quindi tutto era fermo”.

Le isole itineranti sono partite, annunciate in pompa magna con manifesti e annunci stampa – afferma Sarubbo – ma il sistema è stato avviato a metà, perché manca la misurazione degli ecopunti che pure sono stati previsti in maniera dettagliata nel regolamento secondo la capacità riciclabile. Un sistema costato 50mila euro nel 2008 e 15mila euro quest’anno per l’acquisto di un ulteriore software di gestione per la so-stituzione delle tessere comprate dalla Latina ambiente con i codici fiscali.

Tutto sarebbe pronto per partire, dunque. In questi giorni i cittadini di Latina stanno ricevendo le bollette Tares, che sono superiori alla Tia e rappresentano un duro colpo per le tasche dei latinensi – conclude il presidente della trasparenza -; gli uffici sono pieni di persone che si lamentano degli aumenti spropositati e cercano spiegazioni. E il Comune si permette di snobbare l’unico sistema di agevolazioni reali possibile grazie al nostro impegno. Chiediamo che si attivi con immediatezza il sistema premiante degli ecopunti che garantirà sconti in bolletta ai cittadini che si impegnano a differenziare gli ingombranti e un passo in avanti della differenziata a Latina e nella qualità dell’ambiente”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti ed ecopunti, sistema bloccato e nessuno sconto in bolletta

LatinaToday è in caricamento