Cronaca

Rifiuti, asse Comune-Regione: impianto moderno di trattamento e differenziata spinta

Incontro tra l’assessore regionale Civita e il sindaco Di Giorgi: si punta ad un impianto di ultima generazione capace di trattare i rifiuti riducendo in maniera considerevole il volume di quelli destinati alla discarica. Soddisfatto il consigliere Forte

Un nuovo e moderno impianto di trattamento dei rifiuti e differenziata spinta: questi i due temi di cui si è discusso ieri durante l’importante incontro tra l’assessore regionale Michele Civita e il sindaco di Latina Giovanni Di Giorgi.

Ad illustrare i temi affrontati il consigliere regionale del Pd Enrico Forte soddisfatto dell’esito dell’incontro tra Regione e Comune in tema di rifiuti.

“Un impianto moderno, di ultima generazione in grado di trattare i rifiuti riducendo in maniera considerevole il volume di quelli destinati alla discarica. Questo il senso dell’ipotesi emersa durante l’incontro; un’ipotesi che consentirà al territorio pontino di iniziare a mettere in campo una soluzione per la gestione dei rifiuti che non sia solo ed esclusivamente quella della discarica” ha commentato Forte.

“L’obiettivo prioritario è quello di far partire un sistema di raccolta differenziata spinta – spiega il consigliere regionale del Pd – senza il quale qualsiasi ipotesi per la realizzazione di impianti di trattamento sarebbe poco credibile. L’attivazione di un efficace ciclo di riutilizzo dei materiali è condizione essenziale affinché l’impianto in programma abbia ragione di essere: si tratterebbe di una struttura in grado di trattare una capacità di materiale fortemente ridotta rispetto all’idea iniziale.

Parliamo di impianti di ultima generazione con tecnologia avanzata che minimizza gli scarti da trasferire in discarica a differenza dei vecchi impianti di Tmb che restituivano alle discariche una quantità molto più elevata di rifiuti. Mi sembra chiaro – aggiunge il consigliere regionale pontino - che la Regione Lazio ha messo in campo un grande sforzo per andare incontro alle esigenze della provincia di Latina in una fase decisamente difficile per la gestione dei rifiuti.

L’ipotesi in discussione in questi giorni potrebbe essere il primo importante passo per uscire dalla logica dell’emergenza nella quale il nostro territorio si dibatte da decenni e avviare un progetto concreto che rappresenti una svolta reale”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti, asse Comune-Regione: impianto moderno di trattamento e differenziata spinta

LatinaToday è in caricamento