Cronaca

Rifiuti, in arrivo le bollette del 2010. Fatturazione riallineata entro il 2013

La prossima settimana saranno spedite le prime fatture con scadenza 30 gennaio. Due bollette all'anno per i prossimi due anni. Di Giorgi: "Il Comune ha fatto molto per le fasce più disagiate"

Le bollette per la tassa sui rifiuti relative al 2010 arriveranno a partire dalla prossima settimana nelle case dei latinensi, che avranno tempo fino alla fine di gennaio per pagare almeno la prima delle quattro rate previste. Poi, tra sei mesi, toccherà a quelle del 2011. Ed entro la fine del 2013, quando entrerà a regime il sistema della nuova imposta ReS, "il sistema di fatturazione dovrà essere riallineato". Lo hanno annunciato questa mattina il sindaco di Latina Giovanni Di Giorgi, il vicesindaco con delega all'ambiente Fabrizio Cirilli e l'assessore al bilancio Pasquale Maietta.

Saranno dunque recapitate dalla settimana prossima le circa 54mila fatture Tia destinate alle famiglie di Latina e relative al 2010. I cittadini potranno decidere se pagare in un'unica soluzione o raitezzando il pagamento in quattro tranche, con scadenza 30 gennaio, 30 aprile, 30 luglio e 30 ottobre. "Ovviamente i cittadini non dovranno pagare gli interessi" precisa Maietta, che ha sottolineato come gli uffici del Comune abbiano lavorato alacremente per ripristinare il servizio di bollettazione.

Entro la fine dell'anno, probabilmente a cavallo dell'estate, saranno poi emesse le fatture relative al 2011. Con la definizione del nuovo Piano economico finanziario dei servizi di igiene urbana, che secondo le promesse dell'amministrazione prevederà tariffe inferiori rispetto a quelle previste dal Pef approvato dal commissario prefettizio Nardone, potranno infine essere calcolate le bollette per il 2012, che dovrebbero arrivare però solo nel gennaio 2013. In pratica, fino alla fine del prossimo anno, i cittadini di Latina si troveranno a pagare due fatture Tia all'anno.

"Sbaglia chi vuol far passare l'attuale situazione come caotica - afferma il sindaco Di Giorgi - perché il caos è quello che abbiamo trovato al nostro insediamento". Secondo il primo cittadino il Comune "ha dato un segnale importante" in favore delle fasce più disagiate: oltre ai 395mila euro a fondo perduto per la copertura delle esenzioni al 100%, l'amministrazione ha predisposto il cosiddetto 'fondo di rotazione', un fondo di credito (oggi coperto con 50mila euro con l'ultima variazione di bilancio, ma che potrebbe arrivare a 600mila con stanziamenti regionali e provinciali) che permetterà al cittadino di restituire la somma necessaria per il pagamento dei tributi versando 9 euro al mese.

Resta da capire, però, come reagiranno i cittadini al carico tributario che si abbatterà su di loro nel 2012 con l'arrivo delle fatture Tia pregresse.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti, in arrivo le bollette del 2010. Fatturazione riallineata entro il 2013

LatinaToday è in caricamento