rotate-mobile
Cronaca Centro

Rifiuti, in centro a Latina arrivano le isole ecologiche a scomparsa

Attuali cassonetti sostituiti dalle tre isole interrate in piazza Celli, via Umberto I e via Pio VI. Il progetto è volto al recupero ambientale e al potenziamento della raccolta differenziata

Presto Latina avrà le sue isole ecologiche a scomparsa. Sono stati assegnati ieri, per un importo di circa 207mila euro finanziati dalla Regione Lazio, i lavori per la realizzazione delle isole in tre diversi punti del centro della città. Si tratta di piazza Celli, Via Umberto I – all’angolo con via Gramsci, e in via Pio VI proprio dinanzi il parcheggio delle ex autolinee.

È un progetto pilota per il recupero ambientale ed il potenziamento della raccolta differenziata che prevede la sostituzione degli attuali cassonetti stradali attraverso l’installazione di delle tre isole interrate, ciascuna delle quali dotata di contenitori interni per la raccolta dei rifiuti in forma differenziata.

Stravolto quindi il sistema di raccolta dei rifiuti nel centro del capoluogo. Gli impianti interrati saranno posti in batteria in modo da raggruppare nello stesso punto di raccolta differenti tipologie di contenitori allo scopo di facilitare il conferimento differenziato da parte dei cittadini, nonché di ridurre sensibilmente l’impatto ambientale e visivo. Ogni isola sarà adibita alla raccolta delle varie tipologie di rifiuto, e precisamente: multi materiale (plastica, vetro e alluminio), carta, umido, secco-indifferenziato.

Il progetto, che arriva a conclusione di un iter lungo, come sottolinea il vice sindaco e assessore all’Ambiente Fabrizio Cirilli, ha l’obiettivo di verificare il contributo che lo stesso potrà dare in termini di decoro rispetto al conferimento dei rifiuti nel centro storico della città.

“Il progetto delle isole a scomparsa è un progetto sperimentale che ci consentirà di appurare se questo tipo di soluzione potrà contribuire a migliorare il decoro nel centro storico. Nelle more di questo intervento, che prevede una durata dei lavori di un mese dall’apertura dei cantieri, è bene sottolineare che già da agosto, sempre nel centro storico, entreranno in servizio le guardie ecologiche, che dapprima per 60 giorni, emetteranno avvisi di infrazione senza multare, successivamente passeranno all’azione sanzionatoria nei confronti dei cittadini che conferiscono in maniera sbagliata i rifiuti nei cassonetti della differenziata, così come previsto dalle prescrizioni dell’ordinanza sindacale”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti, in centro a Latina arrivano le isole ecologiche a scomparsa

LatinaToday è in caricamento