rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca

Rifiuti, Pd chiede una gara europea: “Chiudere con Latina Ambiente”

"Si lavora alla presentazione di una risoluzione per interrompere il rapporto con la Latina Ambiente al 31 dicembre 2015". Il consigliere De Marchis torna a chiedere un'accelerazione per superare l'era Latina Ambiente

Si lavora alla presentazione di una risoluzione per interrompere il rapporto con la Latina Ambiente al 31 dicembre 2015”. Ad annunciare la prossima mossa in tema di rifiuti da parte del Pd, che chiede la convocazione di una Commissione Ambiente con l’audizione dell’assessore Pansera, è il consigliere Giorgio De Marchis.

“Come al solito davanti alla questione della Latina Ambiente si registra una situazione di stallo e immobilismo da parte dell’amministrazione comunale, una situazione che non va sottovalutata in quanto sappiamo benissimo che nei corridoi del Comune si sta valutando seriamente l’ipotesi di proseguire nel rapporto con la società partecipata pensando ad un’eventuale municipalizzazione della stessa” commenta De Marchis che torna a chiedere un’accelerazione per superare l’era Latina Ambiente e definire il nuovo bando di gara per l’affidamento del servizio di gestione dei rifiuti nel capoluogo pontino.

“Come abbiamo più volte ribadito nel corso di questi anni – sottolinea De Marchis - uno dei problemi principali della Latina Ambiente è stato la mancanza di know how nella gestione di un servizio importante come quello di raccolta dei rifiuti, una situazione resa ancora più grave dall’amministrazione comunale di Latina e da una maggioranza che in questi anni si è resa protagonista di decisioni discutibili come quella del 2006 che prevedeva l’affidamento della gestione totale dei servizi alla Latina Ambiente. Tali scelte hanno contribuito a determinare lo stato di crisi in cui ci troviamo oggi”.

Dopo diciassette anni serve una svolta vera che può essere praticata – dice il consigliere democratico - soltanto con il superamento dell’attuale situazione e con l’affidamento del servizio mediante procedura ad evidenza pubblica, pensando a un capitolato d’appalto innovativo che possa garantire un servizio efficiente, moderno, a costi contenuti realizzabili attraverso le economie di scala».

Data l’urgenza di procedere alla definizione del bando e data la preoccupazione che destano il silenzio e l’immobilismo dell’amministrazione comunale, il Partito democratico si assumerà l’onere di provocare un dibattito istituzionale. “È stata chiesta oggi – dice De Marchis - la convocazione della commissione Ambiente con l’audizione dell’assessore Pansera. Alla seduta seguirà una raccolta di firme per la richiesta di convocazione del consiglio comunale nel quale verrà presentata la risoluzione per chiedere il superamento della Latina Ambiente e l’indizione di una gara europea per la scelta dell’azienda cui affidare il servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani nel comune capoluogo”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti, Pd chiede una gara europea: “Chiudere con Latina Ambiente”

LatinaToday è in caricamento