Cronaca

Rifiuti: dopo le dichiarazioni del ministro Clini scoppia la polemica

Divampa la polemica nel capoluogo dopo le parole del ministro all'Ambiente che ha fatto riferimento alla possibilità di smaltire i rifiuti della capitale nella provincia pontina

Dopo il sindaco di Latina, Giovanni Di Giorgi, si allarga il fronte degli oppositori alla proposta avanzata dal ministro dell’Ambiente, Corrado Clini, di portare anche nella provincia pontina i rifiuti della capitale. Deciso il primo cittadino del capoluogo era intervenuto a poche ore di distanza dichiarando che “Latina non poteva pagare per le colpe degli altri”; negli ultimi giorni in tanti gli hanno fatto eco.

MAURIZIO PATARINI, CONSIGLIERE DI CITTÀ NUOVE -  “Il Ministro Clini con strumenti d'emergenza vorrebbe trasferire i rifiuti di Roma anche a Latina. Con tutto il rispetto verso le istituzioni e fermo restando la solidarietà, dico no. Vogliamo uscire da una chiusura del ciclo dei rifiuti che veda le discariche come impianto terminale, per tanto, la malaugurata ipotesi di vedere Latina coinvolta, vedrà la mia totale e completa opposizione – commenta Patarini -. Non perchè è cittadino onorario dovrebbe avere un occhio di riguardo nei nostri confronti, non sarebbe giusto. Il tema è che le nostre politiche ambientali dovrebbero considerare una exit strategy per abbandonare le discariche come chiusura del ciclo. Su questo ci si deve lavorare tutti insieme”.

GIANNI CHIARATO CAPOGRUPPO DI CITTÀ NUOVE- “Le affermazioni del neo cittadino onorario senza merito alcuno, Ministro Clini, sono preoccupanti e gravissime per le conseguenze negative che la nostra gente dei Borghi del Nord e la città tutta subirà se il decreto per il conferimento dei rifiuti Romani alla discarica di Montello verrà confermato il 2 Gennaio”. Commenta Chiarato

“Mi risulta che l’autonomia della Ecoambiente non sia superiore ad un anno ed il rischio, rispetto a quanto discusso ed approvato in Consiglio Comunale, è un’ulteriore ampliamento della stessa per ospitare rifiuti altrui. Clini come a suo tempo Marrazzo irrispettosi delle realtà locali. E’ per me troppo facile dire: io lo avevo detto! Nel Consiglio comunale ultimo del 28 dicembre non a caso ho proposto la mozione di indennizzo ai residenti adiacenti le discariche e approvata all’unanimità dei presenti”.

“Ho di nuovo chiesto per conto del mio gruppo nell’ultima riunione di maggioranza la necessità di affrontare i grandi temi della città tra cui il ciclo dei rifiuti e ritengo estremamente urgente affrontarlo subito, per scongiurare di diventare la pattumiera del Lazio. Con l’auspicio che nessuno convochi un nuovo Consiglio Comunale per titolare un monumento pubblico al Ministro Clini invito tutte le forze politiche della città a trovare una sintesi e fare fronte comune”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti: dopo le dichiarazioni del ministro Clini scoppia la polemica

LatinaToday è in caricamento