Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca Via Lido / Via Picasso

Rifiuti, associazione “Quartieri Connessi” denuncia tre operatori ecologici

L'associazione ha sporto formale denuncia in Questura per quanto accaduto ieri in via Picasso e dopo aver visto "tre operatori ecologici gettare tubi di neon, rifiuti speciali, nei cassonetti dell'indifferenziata"

Ha sporto formale denuncia in Questura nei confronti di tre operatori ecologici in seguito a quanto successo nei giorni scorsi nei pressi del Centro Morbella di Latina, quello che la stessa associazione definisce “un grave episodio”.

“Quartieri Connessi” attraverso una nota racconta l’episodio avvenuto in via Picasso nella mattinata di ieri. “È un film già visto e tristemente noto quello dell’incivile che smaltisce centinaia di tubi al neon gettandoli semplicemente a terra tra due cassonetti della spazzatura mentre altri incivili ci gettano altra spazzatura tutto intorno”.

Fino a questo punto nulla di nuovo, purtroppo, direte voi.  “Sono le ore  11 e un quarto circa, a Via Picasso, davanti al centro commerciale Morbella arriva un camioncino con a bordo tre operatori ecologici in tuta arancione – racconta ancora l’associazione Quartieri Connessi -; si fermano vicino ai cassonetti, scendono dal mezzo e con fare sbrigativo cominciano a scaraventare tutto dentro i cassonetti verdi dell’indifferenziata, compresi i tubi al neon, molti dei quali si rompono fragorosamante.

Quando facciamo notare agli operatori che i tubi al neon sono “rifiuti speciali” che non possono assolutamente essere conferiti nell’indifferenziata, costoro ci apostrofano con ingiurie e minacce. Finiscono di scaraventare gli ultimi tubi dentro un cassonetto verde e vanno via col camioncino, orbitando però in zona per alcuni minuti con fare che ci sembra alquanto intimidatorio”.

A questo punto, la persona che ha assistito alla scena chiama in causa le forze dell’ordine. “Chiamiamo la sala operativa della Polizia Locale ma l’operatrice dichiarava di non poter mandare nessuno.  Così chiamiamo 112 che, dopo pochi minuti, inviava una volante della Polizia di Stato.

Insieme agli Agenti presidiamo il cassonetto per più di un’ora fino a che non arriva una unità apposita di Latina Ambiente – conclude l’associazione - che recupera i pericolosi rifiuti da dentro il cassonetto verde e li avvia, speriamo, al corretto smaltimento”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti, associazione “Quartieri Connessi” denuncia tre operatori ecologici

LatinaToday è in caricamento