rotate-mobile
Cronaca Borgo Montello

Rifiuti, bollette Tia per i residenti del Montello: ecco i rimborsi dal Comune

Provvedimento approvato in Consiglio; il Comune pagherà un contributo ai cittadini della "zona verde", a 2000 metri dalla discarica, per le annualità che vanno dal 2006 al 2008

Pare sia stata individuata la strada giusta per la questione relativa alle bollette dei rifiuti per i residenti della cosiddetta zona verde, cioè quella che si trova a 2000 metri dalla discarica di Borgo Montello. E questa strada si chiama “rimborso”.

Il Comune di Latina verserà un contributo ai cittadini per le annualità che vanno dal 2006 al 2008. Il provvedimento è stato illustrato questa mattina dall’assessore al Bilancio, Pasquale Maietta, a seguito di un iter avviato dalla maggioranza già dallo scorso mese di ottobre.

“La precedente amministrazione, infatti, aveva deliberato di accordare l’esenzione della Tia ai residenti intorno alla discarica, ritenuti quindi danneggiati, volontà a cui non era stato dato seguito. Verificata la legittimità delle bollette inviate dalla “Latina Ambiente”, che dunque non possono essere annullate, la strada individuata dalla maggioranza si è posta due obiettivi: dare ristoro agli utenti della zona a ridosso della discarica e percorrere una procedura conforme alle norme per evitare problemi alle casse comunali e agli stessi cittadini”.

Questo starebbe a significare che dal momento che il Comune non può anticipare le somme per pagare direttamente le bollette dei cittadini, procede con i rimborsi.

“Concretamente, la maggioranza ha provveduto a mettere le somme per i rimborsi nel bilancio, che sarà approvato entro il 30 giugno – fanno sapere dal Comune di Latina -; nei giorni successivi gli utenti aventi diritto riceveranno apposita comunicazione a domicilio da parte del Comune in cui saranno informati circa tempi e modalità di ricevimento di un contributo economico da parte dell’amministrazione comunale, contributo che sarà erogato entro il prossimo 30 settembre”.

E non mancano critiche all’atteggiamento mostrato dall’opposizione; “La maggioranza – proseguono dal Comune -, attraverso i suoi vari esponenti, ha tenuto a sottolineare che la procedura individuata è nel pieno rispetto di quanto consentito dalla legge, stigmatizzando atteggiamenti messi in atto anche in aula dall’opposizione. Non si comprende perché l’opposizione, alla vigilia dell’approvazione del bilancio, ha scelto la strada populista e demagogica, dopo aver accertato la legittimità delle bollette ricevute dagli utenti e pur sapendo che non vi erano altre strade legittime se non quella individuata dalla maggioranza”.

La maggioranza, quindi andrà avanti con la strada individuata che porterà a rimborsare gli utenti della “zona verde” entro il 30 settembre 2012.

L’INTERVENTO DEL SINDACO DI GIORGI - “La soluzione individuata dalla maggioranza e illustrata oggi in aula dall’assessore Maietta è l’unica percorribile, in grado di garantire il ristoro ai nostri cittadini nel rispetto delle leggi”.

“Fermo restando che la volontà di tutto il Consiglio comunale è di restituire ai residenti le somme che ingiustamente hanno versato per le bollette dei rifiuti e di cui legittimamente pretendono la restituzione, sottolineo con forza che l’unica soluzione possibile è quella da noi individuata. Le altre, purtroppo, non sono percorribili e questo ci è confermato da pareri legali e dai nostri uffici. Purtroppo in passato sono stati commessi errori e noi vogliamo mettere riparo ad essi ma se non percorriamo le vie previste dalla legge peggioriamo le cose e l’unico risultato che otteniamo è che domani i cittadini interessati si troveranno l’ufficiale giudiziario davanti la porta di casa. Non capisco perché l’opposizione, dopo aver votato con noi l’ordine del giorno del 10 maggio scorso, ora demagogicamente percorre strade che non hanno il conforto della legge”.

“Devono capire – prosegue Di Giorgi - che la campagna elettorale è finita, dobbiamo dare risposte ai cittadini e noi lo stiamo facendo, nel rispetto della legge. Le bollette ricevute dagli utenti sono legittime, e per dare ristoro agli utenti della zona a ridosso della discarica l’un procedura conforme alle norme per evitare problemi alle casse comunali e agli stessi cittadini è quella che abbiamo proposto. Entro il 30 settembre i cittadini avranno i rimborsi”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti, bollette Tia per i residenti del Montello: ecco i rimborsi dal Comune

LatinaToday è in caricamento