Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Cisterna di Latina

Rifiuti, chiarisce Merolla: “Quelli di Roma non arriveranno a Cisterna”

Consiglio comunale ad hoc; il sindaco: "Non c'è stato mai il rischio concreto che i rifiuti della capitale sarebbero giunti a Cisterna quindi non c'era bisogno di allarmare i nostri cittadini"

Ancora i rifiuti al centro della cronaca. Ma questa volta la questione si sposta a Cisterna dove nella giornata di ieri si è tenuto un Consiglio straordinario richiesto dall’opposizione e durante la quale il sindaco Merolla ha chiarito alcuni punti che interessano il comune pontino.

“Il problema dei rifiuti è un trasversale e non ha colore politico. E’ un problema territoriale – ha detto in aula il primo cittadino -. Il decreto Clini poggia sul Piano regionale dei rifiuti, già contestato dal presidente provinciale Cusani. Sul territorio di Cisterna c’è effettivamente un’azienda che ha avanzato richiesta per il pretrattamento dei rifiuti ma a livello locale, e non per la lavorazione dei rifiuti di Roma, tuttavia è stata comunque inserita nell’elenco allegato al decreto ministeriale. Non era peraltro chiaro se, nel caso di un pretrattamento nel nostro territorio, i rifiuti sarebbero poi stati smaltiti nelle nostre discariche con un immaginabile forte impatto ambientale e trovando la nostra forte opposizione”.

“Tuttavia mi sono attivato con una serie di incontri formali ed informali, soprattutto con il sindaco Di Giorgi, e di concerto si è deciso di fare un Consiglio provinciale straordinario in cui tutti i sindaci hanno firmato un documento per la presentazione di un ricorso al Tar contro il decreto Clini. Il Tar ha dapprima bocciato il piano regionale dei rifiuti e poi bloccato il decreto Clini”.

“Pertanto – ha concluso Merolla - non c’è stato mai il rischio concreto che i rifiuti della Capitale sarebbero giunti a Cisterna quindi non c’era bisogno di allarmare i nostri cittadini”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti, chiarisce Merolla: “Quelli di Roma non arriveranno a Cisterna”

LatinaToday è in caricamento