Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca

Rifiuti e sconti in bolletta, sistema Ecopunti: “sbotta” la maggioranza

Dopo il pressing del Pd per dare subito avvio al sistema premiante, replica la maggioranza: "Le bollette non si riducono con le enunciazioni né con provvedimenti teorici ma con fatti concreti"

Solo ieri l’ultimo intervento del Pd che premeva per dare subito avvio al sistema degli Ecopunti, il sistema premiante - con sconti in bolletta - per i cittadini "virtuosi" in tema di raccolta di rifiuti e differenziata. Un pressing quello messo in atto dal Partito Democratico in questi giorni che ha suscitato la replica stizzita della maggioranza, intervenuta per fare alcune precisazioni.

“Il Pd continua nella politica degli spot senza entrare nel merito delle questioni – si legge in una nota -. Ma le bollette non si riducono con le enunciazioni e nemmeno con i provvedimenti teorici bensì costruendo fatti concreti”.

“Ed allora è doveroso sottolineare che:

1)  Il progetto “Ecopunti” che il Pd chiede di approvare immediatamente è lo stesso che la Latina Ambiente (quella Latina Ambiente tanto demonizzata dal PD) presentò nel 2009 in modo unilaterale e approvato tra le righe del Piano Economico d’allora senza che nessuno ne verificasse la bontà e la concreta fattibilità, in quanto riportato nel Piano Economico attraverso voci di spesa non specifiche. E’ ciò che accadeva in passato: Latina Ambiente decideva ed il Comune approvava e finanziava con i soldi dei cittadini ed è ciò che il Pd vorrebbe facessimo oggi;

2) Il progetto è costato ad oggi circa 50 mila Euro (già incassati dalla Latina Ambiente) e risulta carente ed incompleto ai fini di una sua effettiva realizzazione. Carente in quanto: 1) gli ulteriori costi di distribuzione a domicilio delle carte magnetiche specifiche, ammontanti a circa 50 mila Euro, ne impediscono di fatto una distribuzione capillare. Le tessere verrebbero consegnate esclusivamente a chi decide di conferire i rifiuti ingombranti presso le isole ecologiche. 2) l’attuale software andrebbe comunque modificato con un ulteriore aggravio di spesa. Incompleto perché: non calibrato su quella che è la volontà di questa amministrazione di partire con la raccolta dei rifiuti ingombranti attraverso le isole ecologiche itineranti.

3) Vi sarebbero ulteriori costi per dotare le isole ecologiche itineranti di strumenti necessari per consentire la lettura delle CARD e la pesa del materiale conferito.

Ciò che intendiamo realizzare è un sistema che, in modo semplice ed accessibile a tutti (il motivo per cui stiamo valutando se e a quali costi è utilizzabile la tessera sanitaria al posto della Card), possa, attraverso un meccanismo a punti calibrato, rendere realmente conveniente il sistema e consentire un percorso nella nostra città destinato a risolvere problemi e non serva solo per giustificare investimenti passati di Latina Ambiente attraverso enunciazioni. E’ curioso e singolare che il Pd si ritrovi per l’ennesima volta “di fatto” a difendere le politiche della Latina Ambiente” conclude la nota.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti e sconti in bolletta, sistema Ecopunti: “sbotta” la maggioranza

LatinaToday è in caricamento