Rifiuti, un Sub-Ambito per la gestione: iniziativa di sette Comuni

Richiesta in Regione di Aprilia, Cisterna di Latina, Cori, Anzio, Ardea, Rocca Massima e Sermoneta. Alla base l'esclusione dell'idea di nuove discariche o di un impianto di incenerimento

Ormai sembra definitivo; i sindaci di sette Comuni - Aprilia, Cisterna di Latina, Cori, Anzio, Ardea, Rocca Massima e Sermoneta - hanno sottoscritto la richiesta di autorizzazione alla creazione di un bacino ottimale di dimensione diversa da quella prevista per la gestione dei rifiuti solidi urbani.

L’istanza sarà presentata oggi all’attenzione del Presidente della giunta regionale Renata Polverini e all’Assessore Regionale alle Attività Produttive, con deleghe specifiche sulle Politiche dei Rifiuti, Pietro Di Paolantonio.

Nei giorni scorsi se ne era tanto parlato e ora i sette Comuni hanno ufficializzato la volontà di realizzare un Sub-Ambito per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti. 

“Le amministrazione comunali, al termine di una serie di valutazioni sulle capacità di chiudere il ciclo dei rifiuti sul territorio attraverso gli obiettivi della raccolta differenziata porta a porta, dell’abbattimento del conferimento in discarica e del riciclo, hanno assunto questa scelta politica alla base della quale c’è l’esclusione di ogni ipotesi di nuovi insediamenti di discariche o di realizzazione di un impianto di incenerimento” si legge in una nota dell’amministrazione di Aprilia.

“In particolare, i sindaci hanno ritenuto di poter chiudere nel loro territorio un ciclo virtuoso dei rifiuti grazie alla presenza sui territori dei Comuni interessati di impianti di compostaggio per il trattamento della frazione organica, di separazione della raccolta differenziata degli imballaggi, di trattamento della frazione indifferenziata, di recupero delle frazioni non da imballaggio, di isole ecologiche per il conferimento separato di rifiuti ingombranti da avviare a recupero”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Di fronte a questa larga condivisione di intenti che emerge nel programma di tutti i sindaci firmatari – ha commentato il primo cittadino f.f. di Aprilia Antonio Terra – c’è un aspetto da sottolineare. Qui nessuno sta cercando la secessione, lo scontro o la guerra per partito preso. Stiamo utilizzando le nostre prerogative e cogliendo le opportunità che ci offre la legge (L. 24 marzo 2012 n. 27 di conversione del D.L. n. 1/2012), perché siamo convinti che un Sub-Ambito possa farci governare al meglio la delicata questione relativa ai rifiuti solidi urbani”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due nuovi positivi al Covid, chiusi tre locali di Latina: il bar 111, L'Ombelico e la pizzeria Scacco Matto

  • Coronavirus, nelle ultime 24 ore 17 contagi nel Lazio e tre in provincia. I dati di tutte le Asl

  • Coronavirus: 15 nuovi casi nel Lazio, 2 in provincia di Latina. I dati delle Asl

  • Coronavirus Sabaudia, due bagnini positivi: chiusi due stabilimenti, una palestra e un bar

  • Coronavirus Sabaudia: bagnino positivo al tampone, chiuso stabilimento balneare

  • Coronavirus: 18 nuovi casi nel Lazio, 3 sono in provincia. Chiuso un chiosco a Sabaudia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento