Cronaca

L’ex boss Schiavone: “Rifiuti tossici, moriranno di cancro anche a Latina”

Durante un'intervista rilasciata in esclusiva a SkyTg24 l'ex boss dei Casalesi fa riferimento ai rifiuti tossici sotterrati anche nella provincia di Latina

Anche a Latina moriranno di cancro”. A parlare è Carmine Schiavone ex boss dei Casalesi, che ha rilasciato un’intervista in esclusiva a Sky Tg 24, facendo riferimento, tra le altre cose, ai rifiuti tossici interrati anche nella provincia pontina.

Collaboratore di giustizia per 20 anni, dal 1993, a luglio ha terminato il suo programma di protezione, Schiavone durante l’intervista ha spiegato il suo ruolo svolto all’interno del clan, il modo in cui agivano e operavano i malavitosi.

Ed inevitabile è stato anche il riferimento ad uno degli affari più importanti per il clan, quello legato al traffico e allo smaltimento dei rifiuti – farmaceutici, chimici, ospedalieri, fanghi nucleari che provenivano dalle società del Nord e dall’Europa –; rifiuti che venivano sotterrati nel basso Lazio e in Campania.  

L'INTERVISTA DI SCHIAVONE A SKYTG24

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’ex boss Schiavone: “Rifiuti tossici, moriranno di cancro anche a Latina”

LatinaToday è in caricamento