Cronaca Centro / Corso della Repubblica

"Rigenerazione del centro", i commercianti chiedono Ztl nel weekend e cambio viabilità

Assemblea straordinaria dell'Associazione Centro Storico che ha prodotto un dettagliato documento inviato al sindaco Coletta. "Riaprire alcuni tratti e invertire i sensi unici, modificare la sosta, ripensare la pista ciclabile"

Un progetto di rigenerazione del centro urbano: è quanto chiedono i commercianti di Latina all’amministrazione comunale, formulando una serie di proposte finalizzate al rilancio del centro cittadino attraverso una progettazione complessiva.

L’associazione si è riunita il 27 luglio in un’assemblea straordinaria dalla quale è scaturito un documento dettagliato che evidenzia le criticità urgenti da affrontare e contiene diverse proposte.

Il documento, messo in piedi con il supporto tecnico di Massimo Rosolini, è stato recapitato al sindaco Coletta, con l’auspicio di dare vita ad un tavolo di lavoro.

Dopo aver analizzato nel dettaglio una serie di problematiche che affliggono il centro storico, come lo spopolamento dei residenti che si sono trasferiti nei nuovi quartieri, la sostituzione delle residenze con le attività terziarie, la manutenzione urbana inesistente, l’assenza di politiche di riqualificazione degli immobili sia pubblici che privati, sono passati ad evidenziare una serie di criticità rispetto alle quali sarebbe urgente intervenire.

“Il Palazzo Key che non può rimanere un rudere scheletrico che segna con il suo degrado il paesaggio di tutto il centro della città, mentre dovrebbe ridiventare un simbolo di modernità e di efficienza

Il palazzo ex-Porfiri su corso della Repubblica che non può rimanere nello stato di abbandono in cui si trova dequalificando la via principale della città.

L’ex- cinema Giacomini diventato, dopo la chiusura dell’attività, un buco nero nel cuore centro urbano. L’ex- Mercato Coperto è in stato di abbandono e presenta ormai problemi igienici e sociali rilevanti, così come tutta la fascia verde di via Don Morosini. E ancora lo stato di “abbandono” o comunque di grave sottoutilizzazione di altre polarità del centro storico come il Teatro-Palazzo della cultura”.

Sono state analizzate un’altra serie di problematiche come: la sosta auto, la Ztl con la richiesta di procedere alla sperimentazione di chiusura solo per il weekend, per giorni festivi, per particolari occasioni (es. notti bianche, eventi culturali, spettacoli, etc.).

I commercianti chiedono inoltre di modificare la viabilità: inversione del senso di marcia su via Costa (da piazza della Libertà a largo Rossini) e apertura del tratto via Umberto I- via Eugenio di Savoia. “Questo faciliterebbe lo smaltimento di quel traffico che da Piazza della Libertà è diretto su via Umberto I in direzione del Teatro, oggi costretto ad un lungo giro ed istituirebbe una rotazione in senso orario su via Costa-largo Rossini- via Umberto I- via E. di Savoia - piazza della Libertà.

 L’esperienza fatta fin’ora ha mostrato l’inutilità della chiusura del breve tratto di via Umberto I – via E. di Savoia, davanti all’ex cinema Giacomini, e la artificiosità dell’attuale assetto del traffico”.

Chiedono un ripensamento del progetto della pista ciclabile, di lavorare sulla manutenzione urbana, il rifacimento del manto di asfalto delle strade, di affrontare complessivamente il tema dell’arredo urbano del centro e all’interno di esso quello dell’illuminazione pubblica, di animare lo spazio pedonalizzato mediante la creazione di cosiddetti “eventi”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Rigenerazione del centro", i commercianti chiedono Ztl nel weekend e cambio viabilità

LatinaToday è in caricamento