rotate-mobile
Cronaca Sermoneta

Sermoneta, rischio incendi nei boschi: arriva l’appello del sindaco

In vista dell'estate arriva anche l'incubo degli incendi e il sindaco firma l'ordinanza. Chiesta la collaborazione dei cittadini per prevenire i focolai

La bella stagione è arrivata e il caldo comincia a farsi sentire, e come ogni estate si ripresenta l’incubo degli incendi. Per questo motivo, il Comune di Sermoneta, facendo appello anche ai cittadini affinchè collaborino per prevenire eventuali focolai, ha deciso di anticipare i tempi emanando un’ordinanza con la quale è stato dichiarato lo “Stato di grave pericolosità per il rischio di incendi boschivi e di interfaccia sul territorio comunale”, dal 15 giugno al 30 settembre.

“Non basta aver approntato negli ultimi anni uno dei Piani di Prevenzione più efficienti della Regione, né è sufficiente l’opera instancabile dei volontari della Protezione Civile, dei Vigili del Fuoco e delle associazioni ambientaliste – commentano dall’amministrazione -, serve la collaborazione della cittadinanza per prevenire eventuali focolai”.

Nello specifico, tutti gli enti e ai privati possessori di boschi, terreni, prati, pascoli ed incolti, devono “adoperarsi in ogni modo al fine di evitare il possibile insorgere e la propagazione di incendi, perimetrando e pulendo le aree e rimuovendo sterpaglie e vegetazione secca od infiammabile”. Non solo. Fino al 30 settembre è proibita l’accensione delle stoppie nelle vicinanze di boschi, siepi, magazzini o depositi di cereali e di altro materiale combustibile o infiammabile e comunque su tutti i terreni condotti a coltura agraria, a pascolo o incolti.

Ma il sindaco invita anche alla collaborazione dei cittadini, per evitare che devastanti incendi come quello del 2007, quasi tutti dolosi, possano mandare in fumo la preziosa vegetazione delle colline e pianure di Sermoneta, e soprattutto mettere a repentaglio l’incolumità dei residenti e le loro abitazioni.

“Per questo - conclude il Comune -, chiunque abbia notizia di un incendio nelle campagne o nei boschi ha l’obbligo di darne immediato avviso al Comando Vigili Urbani (0773/30018), o al Comando dell’Arma dei Carabinieri (112 o 0773/317035), ai Vigili del Fuoco (115) o al Corpo Forestale (1515)”.

“Ad ogni cittadino, anche turista o gitante, incombe l’obbligo di attenersi alle prescrizioni e a collaborare nelle attività di segnalazione ed intervento”, si legge nell’ordinanza.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sermoneta, rischio incendi nei boschi: arriva l’appello del sindaco

LatinaToday è in caricamento