Pesce congelato spacciato per fresco, denunciato ristoratore a Ponza

Multe anche per il proprietario di un'attività commerciale adibita a ristorazione; denunciato sempre dai carabinieri un 68enne per aver occupato abusivamente uno spazio demaniale con ombrelloni e sdraio senza autorizzazione

Estate “calda” sull’isola di Ponza dove proseguono senza sosta i controlli anche nel contrasto ai reati riguardanti le frodi in commercio.

Questa mattina i carabinieri della motovedetta C711 hanno infatti denunciato il proprietario di un’attività commerciale adibita a ristorazione per somministrazione di prodotti ittici mancanti di specifica indicazione della loro natura e vendita degli stessi prodotti congelati spacciandoli per freschi. 

Inoltre, lo stesso ristoratore si è visto elevare multe per detenzione e somministrazione di molluschi bivalvi immersi in acqua, così come un’altro ristoratore dell’isola, e detenzione di prodotti ittici privi delle informazioni necessarie relative alla tracciabilità ovvero con insufficienti informazioni sulle fatture.

Controlli anche lungo l’arenile da parte dei carabinieri che in località “Marina di Giancos” hanno multato un 68enne che occupava abusivamente uno spazio demaniale mediante l’installazione di strutture amovibili (ombrelloni  e sdraio) senza alcuna autorizzazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 236 nuovi casi in provincia e altre quattro vittime del covid da Latina e Fondi

  • Coronavirus Latina: altri 5 decessi in provincia, 139 i nuovi casi positivi

  • Coronavirus Latina, la curva sale ancora: 260 nuovi contagi in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus, nuova impennata: 309 casi in provincia, quattro morti. In aumento i ricoveri

  • Coronavirus Latina: sono 169 i nuovi casi positivi in provincia. Altri tre decessi

  • Coronavirus Latina: la curva dei contagi non si piega, altri 257 in provincia. Tre i decessi

Torna su
LatinaToday è in caricamento