Nuova vita per la casa cantoniera di Sabotino: diventa un centro polivalente

Terminati i lavori di ristrutturazione del Comune sull'immobile: strutture ludiche, campi sportive, aree gioco e nuovo arredo urbano. Una rivoluzione per l'intero borgo

Terminata la ristrutturazione della Casa cantoniera di Borgo Sabotino. Il Comune ha preso in carico l'immobile che era sede dei guardiani idraulici del Consorzio di Bonifica e ora intende ridare funzione sociale ad uo spazio di fatto inutilizzato. Oggi la Casa è stata restituita al borgo e al territorio: un'area completamente riqualificata di oltre 5mila metri quadrati. 

Con i lavori di ristrutturazione l'amministrazione ha voluto cambiare la destinazione d'uso dell'edificio, rendendolo un centro civico polivalente con un presidio fisso della polizia urbana, che è attualmente collocata nei locali della scuola del borgo. 

"L’intervento  - spiega l'amministrazione in una nota - ha compreso il risanamento conservativo, il consolidamento statico e l’adeguamento alle normative vigenti del fabbricato ed era finalizzato a dare nuova “luce” ad un luogo importante per la frazione e a recuperare i due edifici storici presenti nell’area attraverso una valorizzazione degli spazi, anche di quelli esterni dove sono stati installati nuovi giochi e attrezzature ludiche e sportive".

Tra i lavori effettuati: la bonifica dei tetti in eternit degli immobili, sostituiti con strutture portanti in legno; opere di pavimentazione e tinteggiatura delle facciate esterne e dei locali interni; nuovi impianti elettrici, di riscaldamento, di irrigazione del giardino; nuovi servizi igienici. Sono state poi installate strutture ludiche e sportive, scivoli, altalene, una scacchiera a dimensione umana, un campo da bocce e uno da calcetto, basket e pallavolo. Si è intervenuti inoltre sull’arredo urbano e sono stati realizzati un gazebo da utilizzare come area lettura, marciapiedi e parcheggi pubblici e privati. Al restauro architettonico e funzionale si è aggiunto un intervento di tipo ambientale con la sistemazione delle componenti naturalistiche esistenti.

Al più presto verranno indicati i meccanismi di partecipazione per la futura gestione dello spazio.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alla guida di una Smart a 145 km/h sulla Pontina: patente ritirata a un automobilista

  • Aprilia, in due tentano di investire i carabinieri: i residenti lanciano vasi contro i militari

  • Infermiera caposala del Goretti rubava farmaci e ricette, condannata a due anni

  • Fatture false e riciclaggio: la Finanza scopre un'evasione da 100 milioni. Operazione tra Roma e Latina

  • Donna scomparsa da giorni a Doganella, l’appello dei familiari per ritrovarla

  • Aprilia, minacce di morte ai carabinieri in via Francia: convalidati i due arresti

Torna su
LatinaToday è in caricamento